Home » Associazioni » La voce delle Associazioni » Illegalità e Immoralità
 
Illegalità e Immoralità PDF Stampa E-mail
Martedì 06 Febbraio 2007 07:52

Sassari, 6 Febbraio 2007

Alla c.a. della Dott.ssa Nerina Dirindin Assessore Regionale alla Sanità della Sardegna,

al Dr. Renato Soru Governatore della Regione Sardegna

a tutti i Direttori dell'informazione

 

OGGETTO: Illegalità o immoralità:

nonostante tutto, i problemi continuano, ne elenchiamo solo alcuni,

•  I MMG, per anni hanno ricevuto una contribuzione per l'assistenza sanitaria anche per le persone con diabete (perché obbligate alla scelta del medico), senza averli mai curati. Pretendendo adesso, una contribuzione aggiuntiva.

•  Molti diabetologi, scrivono il percorso terapeutico indicando solo strisce, aghi, siringhe senza indicare il farmaco: che percorso è?

•  La distribuzione di materiale di consumo per i diabetici nelle farmacie private esclude i diabetici che utilizzano il microinfusore, creando loro il doppio disagio: inconsapevole discriminazione, o che altro?

•  Diabetologie: numerose e mal gestite, con troppi diabetologi la cui opera si limita per lo più a misurare solo glicemie; costi troppo alti, addirittura eccessivi, per un'assistenza inadeguata ai diabetici.

I recenti provvedimenti, si dimostrano del tutto inefficaci, dispendiosi e non mirati al raggiungimento dell'unico vero obbiettivo: curare e assistere le persone con diabete.

Alla luce delle difficoltà elencate, per superare i pregiudizi e gli infiniti problemi creati, dal rappresentante di turno delle varie corporazioni, l'Associazione propone, all'attenta professionalità e umanità dell'Assessore Dott.ssa Nerina Dirindin, di tradurre il costo dei presidi sanitari in un buono acquisto (così come avviene per le persone con celiachia) da spendere in tutto il territorio Europeo: “ Percorso civile e moderno ” per i Sardi malati di diabete.

Questo sistema, con le opportune convenzioni, farebbe risparmiare milioni di euro al Servizio Sanitario Regionale Sardo: eliminando i costi delle varie gare d'appalto e della ricettazione medica e creando i presupposti per rimodulare la libera concorrenza, così da costituire un servizio sicuro e adeguato, soprattutto per coloro che per ragioni professionali, di studio e di lavoro sono costretti a lunghi periodi di permanenza fuori dalla Sardegna.

 

Cordiali saluti

Michele Calvisi

 

 

ADMS ONLUS
Via Elio de Cupis 24 - 07100 Sassari
TEL 0039 079 395800
CELL 0039 335 7167777
E-MAIL: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
SITO: 
WWW.ADMSONLUS.ORG
C/C postale 13603071

C.F. 92057570902