Home » Associazioni » La voce delle Associazioni » Interruzione di servizi
 
Interruzione di servizi PDF Stampa E-mail
Mercoledì 08 Ottobre 2014 15:13

Pregiatissimo Direttore Generale

Pregiatissimo Direttore Amministrativo

Pregiatissimo Direttore Sanitario

Oggetto: Microinfusori: segnalazioni di interruzioni di servizi.

 

Egregio Direttore,

le scrivo in qualità di Presidente di ADMS ONLUS Sardegna, associazione che opera in Sardegna dal 1998, che comprende 5000 associati  e membro del Coordinamento Regionale delle Associazioni dei diabetici, a  seguito di numerose segnalazioni pervenute da parte di nostri associati, con diabete di tipo 1 portatori di microinfusore / richiedenti  di microinfusore , appartenenti alla AUSL da lei diretta.

Da qualche tempo, infatti, queste persone non ricevono il materiale di consumo e lo strumento (il microinfusore), garantito dalle norme legislative e, quindi, dal SSN. Di conseguenza, essi si trovano in una situazione di estrema difficoltà e gravità a causa dell’impossibilità di continuare la terapia prescritta dal loro specialista.

Non le nascondo, pertanto, la mia personale preoccupazione in merito alla circostanza che, ancora oggi, persistano presso la vostra Azienda, problematiche connesse all’erogazione del materiale per i microinfusori, prassi che dovrebbe ormai seguire un iter gestionale consolidato e chiaro nella sua determinazione di spesa.

Mi permetto di ricordare quanto segue:

1.       lo studio sul controllo del diabete tipo 1 e delle sue complicanze, denominato Diabetes Control and Complications Trial (DCCT), ha dimostrato che un controllo metabolico ottimale riduce sostanzialmente i rischi a lungo termine delle complicanze legate alla malattia diabetica;

2.      l'obiettivo del trattamento nei pazienti diabetici è il raggiungimento di valori glicemici vicini alla norma, in modo da ridurre il più possibile il rischio di ipoglicemia e, nel contempo, di ottimizzare la loro qualità di vita, obiettivo, questo, raggiungibile specie con la terapia insulinica sottocutanea continua con microinfusore; come a lei noto, questa modalità terapeutica rappresenta, anche in Italia, il “gold standard” della terapia dei pazienti con diabete di tipo 1;

3.      l’accesso alla terapia prescritta dallo specialista è garantita dalle seguenti norme nazionali e regionali:

·       Legge 16 marzo 1987 n. 115 art. 3;

·       Circolare Ministeriale attuativa del 19 aprile 1988;

·       Decreto Regionale  n 26  del 1997

Per quanto sopra detto, L’IMPOSSIBILITÀ DI ACCEDERE ALLA CORRETTA TERAPIA COSTITUISCE UNA PALESE VIOLAZIONE DEI DIRITTI DEGLI ASSISTITI E UN ATTENTATO GRAVE, RIPETUTO E INGIUSTIFICATO ALLA LORO SALUTE.

Le chiedo, pertanto, che il servizio venga immediatamente ripristinato nel suo adeguato regime, in quanto ci troviamo di fronte alla interruzione di un fondamentale servizio sanitario nei confronti dei portatori di microinfusore, i quali, sospendendo la terapia insulinica attraverso tale “device”, si troverebbero in una condizione drammatica.

Siamo infine a chiedere a codesta Direzione di voler considerare l’opportunità di un coinvolgimento delle Associazioni dei pazienti, troppo spesso escluse dai processi amministrativi, laddove invece esse dovrebbero svolgere un ruolo chiave.

In conclusione, auspichiamo che, quanto prima, vengano nuovamente e regolarmente erogati i presidi sopra menzionati .

IL PROTRARSI DI QUESTA GRAVE SITUAZIONE CI TROVERÀ COSTRETTI, NOSTRO MALGRADO, A EFFETTUARE MOBILITAZIONI DI PAZIENTI CON DIABETE DAVANTI LA SEDE DELLA AUSL.

Certa di un suo personale interessamento per la risoluzione delle problematiche denunciate con la presente, desidero ringraziarla per l’attenzione e inviarle un cordiale saluto.

Il presidente ADMS ONLUS

Michele Calvisi

Sassari 8/10/2014

 

 

ADMS ONLUS
Via Mario Carboni 45/a - 07100 Sassari
TEL 0039 079 395800
CELL 0039 335 7167777
E-MAIL:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

" Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
SITO: www.admsonlus.com

Siamo presenti su www.ammado.com
C/C postale 13603071
C.F. 92057570902