Home » Associazioni » La voce delle Associazioni » Sanità Lombardia: diabetici, dopo incontro su gara attendiamo fatti concreti
 
Sanità Lombardia: diabetici, dopo incontro su gara attendiamo fatti concreti PDF Stampa E-mail
Giovedì 03 Dicembre 2015 23:39

Clad, giudizio sospeso dopo una riunione con la Direzione generale Welfare della Regione

 

Milano, 3 dic. (AdnKronos Salute) - Il Clad, Coordinamento Lombardia Associazioni Diabetici, "sospende il giudizio" dopo un incontro con la Direzione generale Welfare della Regione, alla quale ha ribadito la contrarietà dei pazienti alla gara d'appalto indetta da Palazzo Lombardia per acquisire gli ausili destinati ai diabetici. Le associazioni attendono che le rassicurazioni ricevute si traducano in fatti concreti.

 

"Dopo ripetuti interventi nelle sedi istituzionali e richieste di sospensione della gara - si legge in una nota - il CLAD ribadisce ancora una volta la propria non condivisione circa l'adozione di questa modalità di acquisto degli ausili, indispensabili per la gestione del diabete. A seguito di un incontro avvenuto lunedì scorso con la Direzione generale Welfare di Regione Lombardia, e della successiva riunione delle associazioni appartenenti al CLAD, il Coordinamento si riserva di giudicare e valutare sui fatti l'operato della Regione".

 

"Oltre alle modifiche già apportate alla prima stesura del bando di gara e alle osservazioni successive - spiega il Coordinamento - abbiamo ricevuto dalla Regione ampie rassicurazioni circa il fatto che saranno tenute in adeguata considerazione la garanzia della qualità degli strumenti e l'accuratezza della

misurazione e che, inoltre, i medici specialisti potranno prescrivere strumenti non presenti fra quelli risultanti vincitori della gara, in caso di persone assistite con esigenze non soddisfatte dagli stessi.

Vigileremo affinché, nella fase applicativa delle risultanze della gara, siano assicurati il pieno soddisfacimento dei bisogni delle persone con diabete e la possibilità per ognuno di poter utilizzare strumenti che garantiscano qualità, accuratezza e sicurezza, nel rispetto delle esigenze di sostenibilità economica. Chiediamo, infine, che vengano reinvestiti in innovazione tecnologica e in maggiore disponibilità di risorse per la diabetologia lombarda i risparmi ottenuti dalla gara".

 

(Red-Opa/AdnKronos Salute)

03-DIC-15 16:26