Home » Associazioni » La voce delle Associazioni » "Alimentazione nel paziente diabetico in età prescolare"
 
"Alimentazione nel paziente diabetico in età prescolare" PDF Stampa E-mail
Mercoledì 15 Ottobre 2008 07:28
"Alimentazione nel paziente diabetico in età prescolare", rivolta alle famiglie.

Giornata di formazione improntata alla concretezza, e non alla creatività vuota, nel fare formazione, informazione e volontariato.

La serata d’incontro è finita, per ognuno dei partecipanti, con in mano le confezioni di biscotti, bibite, succhi, pane, acqua, diverse per azienda produttrice, che con la consulenza della Dott. ssa Domenica Obinu nutrizionista e la Dott. ssa Lidia De Luna, dell'U.O. di Pediatria dell'Ospedale Civile di Alghero, si è letto ed esaminato il contenuto dichiarato nelle etichette dei singoli prodotti alimentari.

Le sorprese non sono mancate, l’esclamazione più carina è stata “mi è crollato un mito” nel costatare che la descrizione del prodotto, forse, legalmente corretta, è altrettanto lacunosa e perciò piena di insidie che, creano confusione e a lungo termine possono danneggiare la salute del consumatore bambino.

L'Alimentazione e l’attività motoria, insieme all’insulina è il cardine della terapia del Diabete, che non è differente da quella del bambino sano: deve essere equilibrata e fornire tutte le calorie e sostanze nutritive indispensabili alla sua crescita, deve essere personalizzata per soddisfare le esigenze singole, gratificante per quantità e qualità con la precauzione di limitare l'introito eccessivo di zuccheri semplici e prevedere una suddivisione dei pasti nel corso della giornata per bilanciare l'azione dell'insulina.

In particolare si è voluto affrontare il momento delle merende. Esse sono spesso disequilibrate sia nell’orario che nella quantità, creando scompenso glicemico di rilevata importanza.
Tale problematica non è solo propria dei bambini diabetici ma, anche dei cosiddetti bambini sani, nei quali con il passare del tempo si rilevano problemi, di sovrappeso e obesità che scaturiscono, nella maggior parte delle volte, in malattie metaboliche.

I bambini sono troppo spesso attratti da alimenti industriali come merendine e snacks, proposti dalla pubblicità. Questi prodotti, ricchi di grassi idrogenati e zuccheri semplici, dovrebbero essere consumati solo occasionalmente, mentre sarebbe da incentivare l'assunzione di frutta possibilmente di stagione.
Pertanto il ruolo educativo e l'esempio personale offerto dai genitori sono di importanza notevole nel promuovere corrette abitudini alimentari e motorie, per ottenere un buon controllo metabolico, prevenire le complicanze e migliorare la qualità della vita.

Infine a tutti i bambini, la sig.ra Maria Teresa Riu, ha consegnato un dono e gli ha intrattenuti giocando, con lavori singoli e di gruppo.


Cordiali saluti Michele Calvisi


Sassari, 15 Ottobre 2008

___________________________________
ADMS ONLUS
Via Elio de Cupis 24 - 07100 Sassari
TEL 0039 079 395800
CELL 0039 335 7167777
E-MAIL: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
SITO: WWW.ADMSONLUS.ORG
C/C postale 13603071
C.F. 92057570902