Home » Chat » L'ipoglicemia nei bambini: come prevenirla, come trattarla
 
L'ipoglicemia nei bambini: come prevenirla, come trattarla PDF Stampa E-mail
Scritto da Matteo Viscardi   
Martedì 19 Giugno 2012 00:00
Per cercare di raggiungere la normoglicemia i pazienti devono necessariamente seguire una terapia intensiva: il rovescio della medaglia è la possibilità di incorrere nell'ipoglicemia.
L'ipo è uno degli eventi più temuti dai diabetici e si comprende bene come nel caso dei bambini, la necessità di sapere come prevenirla o trattarla sia di vitale importanza.
Ne parliamo con il dr Matteo Viscardi, pediatra.

 

Dr. M. Viscardi Buonasera Daniela e ragazzi.
moderatore Buonasera dr Viscardi!
Dr. M. Viscardi Ancora nel caldo di Dubai?
moderatore No dottore... al caldo di Milano!
moderatore Tutto bene?
Dr. M. Viscardi Diciamo di sì.
Dr. M. Viscardi Fifi vuoi rompere il ghiaccio con una domanda?
fifi Gentilissimo Dottore può spiegare a noi mamme come comportarasi con ipo di vario grado grave, moderata o lieve?
fifi ...anzi ancora più importante come prevenirla? Per mia esperienza io quando trovo Enry con un valore simile a 80/100 a tre ore dall'insulina dipende da cosa fa sport o attività sedentaria correggo con Cho di vario genere... a veloce e a lento... qual è secondo lei la quantità giusta di Cho?
Dr. M. Viscardi I sintomi dell'ipoglicemia sono soggettivi e influenzati dall'entità dell'ipoglicemia e dalla sua frequenza. Ipoglicemie frequenti possono abbassare la soglia dei sintomi con la necessità di dover riportare livelli glicemici a valori più alti per ristabilire una soglia adeguata.
moderatore Capitano spesso delle ipo ai vostri bambini?
chiara74 Continuamente!
moderatore di che entità, Chiara?
cikky79 a me ultimamente di notte....una per notte....
chiara74 Dipende, anche 32
Dr. M. Viscardi Chiara74, che sintomi a 32?
chiara74 Buona sera Dottore, Giaco è appena pallido e suda
chiara74 Può essere anche un problema legato all'età? Giaco ha 5 anni e mezzo ed è un disastro!
pinna72 Flavio ha solo tre anni e mezzo e gli correggiamo le ipo solitamente con succo.
moderatore Pinna che valore correggi con succo?
pinna72 Flavio non mostra alcun sintomo apparente, anche se l'ipo più grave è stata 49
pinna72 Correggiamo alle 23 quando i valori sono al di sotto dei 70 perché durante la notte tende ad abbassarsi.
Dr. M. Viscardi pinna72: una glicemia prima di coricarsi superiore ai 100-120 soprattutto nei bambini può essere un elemento efficace per ridurre il rischio di ipoglicemie notturne
fifi A me capitano ipo lievi... ma stranamente giorni fa è capitato il primo 33 dopo 4 anni dall'esordio, senza motivo... asintomatica e a 3 ore dall'iniezione e mio figlio era seduto in salotto a giocare con la Psp.
moderatore Come se ne è accorto, fifi?
fifi Perché ho chiesto io che facesse la glicemia del post colazione...
moderatore meno male...
Dr. M. Viscardi Un attento e frequente monitoraggio glicemico rappresenta un elemento importante per attuare un’efficace azione di prevenzione
Dr. M. Viscardi Ovviamente sarà importante l'adeguamento della dose insulinica, il controllo dei carboidrati assunti, una corretta pianificazione dell'attività fisica.
cikky79 Noi ci salviamo con il monitoraggio in continuo...
Dr. M. Viscardi Il monitoraggio in continuo può rappresentare un valido presidio soprattutto in caso di ipoglicemie asintomatiche e di ipoglicemie notturne.
fifi Posso dire grazie a questa risposta del dottore. Esattamente il frequente monitoraggio è davvero un valido ausilio...
pinna72 Che si intende per monitoraggio continuo?
cikky79 Infatti il mio Cicciobello è asintomatico... il problema sono i crolli... suona 80, il tempo di abbozzare una correzione e siamo a 50... ma non sempre... i crolli ci sono di notte, paradossalmente con delle basali molto basse...
Dr. M. Viscardi Pinna72: il monitoraggio continuo viene effettuato con sensori sottocutanei che valutano la concentrazione del glucosio nei liquidi interstiziali che è rappresentativo della glicemia. Lo strumento rileva valori ogni 3-5 minuti con eventuali frecce di tendenza (utili a scopo predittivo su eventuali ipo/iper). Va ricordato che ogni decisione terapeutica va confermato con u valore di glicemia capillare.
pinna72 Non conosco questi sensori, forse perché mio figlio è da solo 1 anno diabetico. Ma chi, quando e perché si decide di utilizzarli?
moderatore Pinna, quanti anni ha il tuo bambino?
pinna72 Solo 3 anni e mezzo.
cikky79 proprio come il mio Cicci...esordio a due anni e mezzo...
gerlando Noi la scorsa settimana, in vista dell’applicazione del micro, abbiamo messo il sensore per la glicemia (della medtronic); è un grande aiuto, anche se non abbiamo smesso di fare i soliti controlli.
gerlando Le frecce soprattutto sono preziose
cikky79 All'inizio è così...poi imparerete a fidarvi e ridurrete drasticamente i controlli!! Noi ne facciamo in media 3 al giorno!
cikky79 Le frecce in effetti sono una salvezza!!!
cikky79 A noi li hanno fatti associare al microinfusore. Anzi, adesso abbiamo il micro con il lettore incorporato chiara74. E a scuola come si può monitorare?
fifi Se posso parlare dell'esperienza di mio figlio fin dall'esordio è stato educato a fare i controlli ovunque si trovi, sia la scuola, il supermercato, il mare... ovunque ove necessario poter intervenire subito.
chiara74 Anche noi facciamo glicemie ovunque, ma a scuola nessuno lo aiuta a leggere i valori, quindi corro io.
gerlando Cosa è il micro con il lettore incorporato?
cikky79 Un microinfusore che ha anche il lettore in continuo al suo interno, per avere una sola macchinetta dietro!
cikky79 sul display da il grafico delle glicemie, con le frecce di trend...
gerlando che tipo è?
cikky79 animas vibe
gerlando ma non ha due cannule?
cikky79 una cannula per l'insulina e il sensore per la rilevazione
moderatore chiara, il tuo quanti anni?
chiara74 5 e mezzo, esordio a 11 mesi
Dr. M. Viscardi attualmente in commercio in Italia sono 2 i modelli con sistema integrato (Animas e Medtronic). Anche Roche (Accu-Chek) dispone di un sistema di monitoraggio in continuo con monitor distinto da quello del microinfusore.
fifi ...anche noi lo abbiamo usato della Dexcom e lo useremo ancora da domani... pur essendo in multi iniettiva.
pinna72 il mio bambino ogni mattina ha valori che vanno da 50 a 70. Rare volte superiamo i 100. Qualche indicazione su come possiamo fare in modo che questi valori la mattina sia più alti?
Dr. M. Viscardi dipenda dai valori prima di coricarsi, dal tipo di schema insulinico, da eventuale attività fisica effettuata durante la giornata, dal rapporto insulina/CHO della sera.
Dr. M. Viscardi FIFI: l'uso del monitoraggio in continuo bene si applica anche a chi è in terapia multiiniettiva.
Dr. M. Viscardi Indubbiamente la sua efficacia è legata alla portabilità in termini di tempo oltre ad un’adeguata calibrazione.
fifi L'anno scorso ci ha rilevato che Enry su 8 giorni una notte ha dormito tranquillo con 40 di glicemia ... e l'indomani al risveglio era in iper >200 ... adesso non lo mando più a letto sotto i 160.
chiara74 Noi dobbiamo tanto al Dott. Viscardi, ci ha cambiato la vita a un'anno dall'esordio!
Dr. M. Viscardi Chiara74: io non ho fatto altro che camminare insieme a voi ma la vera forza l'avete trovata dentro di voi da soli.
pinna72 Prima di coricarsi i valori, il 90% delle volte sono ottimali, anche alle 3 di notte, ma da sempre a prescindere da quello che fa durante la giornata abbiamo la mattina questi valori bassi. Solitamente facciamo humalog la mattina, insuman e lantus a pranzo e humalog la sera.
pinna72 Il rapporto ins/cho nel nostro caso è a pranzo 1/13, la sera anche
moderatore Dottore, oltre all'attento monitoraggio, cosa può aiutare a non incorrere in ipo?
Dr. M. Viscardi Moderatore: 3 sono i fattori principali da tenere in considerazione: schema insulinico, rapporto ins/CHO, attività fisica.
gerlando A proposito di come trattare l'ipo, ci hanno insegnato ad assumere, in caso di glicemia inferiore a 70, carboidrati semplici nella misura di 0,3 gr./Kg; Chiara pesa circa 20 Kg, diamo quindi una bustina e mezzo di zucchero o – non osservando esattamente quanto insegnatoci – un succo da circa 9 cho in caso di valori più bassi; è corretto? Leggendo su internet spesso si parla della regola del 15.
Dr. M. Viscardi 15 g in genere sono valori adeguati per l'adolescente/giovane adulto. Nei bambini più piccoli una correzione con 0.3 g/kg di zuccheri semplici si può considerare adeguata. Ovviamente la glicemia va ricontrollata entro 15-20 minuti dalla correzione per una eventuale aggiunta di ulteriori zuccheri semplici se non si è raggiunto un valore superiore a 100 mg/dL
cikky79 Noi non seguiamo la regola del 15, né altre regole... per correggere facciamo attenzione, oltre che al valore, anche al momento della giornata, come se in alcuni momenti bastassero meno cho che in altri. È una nostra idea o capita così in effetti?
Dr. M. Viscardi Sicuramente non sono un amante della pura matematica. Pertanto se l'esperienza mi portare a trovare quella che è la ‘porzione’ di zuccheri adeguata, proseguo con quella.
moderatore Vogliamo parlare del glucagone? Bisogna averlo? Quando si usa? Come?
gerlando Noi lo abbiamo a casa.
fifi Noi lo teniamo anche a scuola e in borsetta quando viaggiamo in nave...
cikky79 A me il glucagone mette terrore... ce l'ho perché mi hanno detto di tenerlo ma non so se avrei la lucidità di usarlo...
Betta Conviene averlo purtroppo...
Dr. M. Viscardi Il glucagone rappresenta un efficace rimedio per fronteggiare ipoglicemie severe in cui l'individuo non è in grado di assumere zuccheri per bocca.
gerlando È bene tenerlo anche a scuola; vero?
Dr. M. Viscardi è bene tenerlo anche a scuola nella misura in cui qualcuno sia disposto e capace a somministrarlo.
pinna72 Da noi a scuola un muro totale.
Dr. M. Viscardi sicuramente nelle scuole c'è ancora molto da fare. Come sapete questo è un argomento che a me sta molto a cuore e che mi vede impegnato in prima linea ormai da parecchi anni.
pinna72 C'è stata una maestra che si è offerta di fare controlli al bambino ma il dirigente glielo ha vietato.
Dr. M. Viscardi quello che mi dici del dirigente l'ho osservato anche nella mia esperienza sul campo. Ciononostante, proseguo nella mia attività di informazione e formazione di tutto il personale scolastico cercando di coinvolgere sicuramente i dirigenti in prima persona nel dialogo reciproco.
cikky79 Da noi in Piemonte le ASL iniziano a sottoscrivere i protocolli con le scuole, per fortuna, io ho dovuto cambiare asilo per aggirare maestre diciamo... poco collaborative.
gerlando Entro quanto tempo dalla perdita di coscienza va somministrato il glucagone?
Dr. M. Viscardi immediatamente.
moderatore E quando il paziente riprende conoscenza?
zucchero filato Doc il caldo può influire sulle glicemie?
cikky79 Abbiamo provato il glucosprint: ci troviamo bene anche se non è così semplice reperirlo... lei cosa ne pensa? È da prendere con moderazione o non ha effetti collaterali?
zucchero filato Cos'è il glucosprint?
cikky79 Sono delle fialette da 10 cho di glucosio liquido, immediatamente biodisponibile, per recuperare velocemente le ipo; lo usano gli sportivi di solito.
Dr. M. Viscardi Se non vado errato il glucosprint è un integratore di glucosio che include, nella sua composizione, anche vitamine e minerali.
cikky79 Sì, vitamina b1 e manganese, oltre a glucosio... cosa ne pensa?
Dr. M. Viscardi da puro diabetologo dico che per correggere una glicemia bassa servono unicamente zuccheri.
fifi L'ipoglicemia più bassa (33) di enry l'ho corretta con 2 cucchiaioni di miele liquido e un biscotto per un totale di 30 cho e prima di pranzo aveva 85 :-)
Dr. M. Viscardi Mediamente 15 g di zuccheri semplici aumentano la glicemia di circa 40 mg/dL. Ma anche qui dipende molto dall'andamento della glicemia.
aliberto Una bustina di zucchero quanti gr e quindi cho ha?
Dr. M. Viscardi in media 5g di carboidrati
aliberto Per cui ne servono almeno 3.
Dr. M. Viscardi ovviamente per 15 g totali sì. Comunque in base all'età e peso del bambino.
moderatore Dottore, che fare in caso di convulsioni?
Dr. M. Viscardi Ovviamente è un evento che spaventa tutti. Quando vado nelle scuole è la prima domanda che mi viene fatta. In tale occasione raccomando sempre, in primis, di cercare di mantenere il più possibile la calma, mettere il soggetto in posizione di sicurezza. Se possibile somministrare il glucagone altrimenti chiamare il 118 e successivamente avvisare la famiglia.
fifi Dottore le volevo chiedere se è possibile, in caso di ipoglicemia grave, che la causa sia un svuotamento di beta cellule pancreatiche di insulina endogena è possibile che avvenga questo in un Diabetico di tipo 1?
Dr. M. Viscardi In un bambino con diabete insulinodipendente le cause di ipoglicemia sono fondamentalmente da ricondursi a tre cause: insulina, rapporto ins/CHO, attività fisica. Negli adolescenti un discorso importante che affronto in tema di ipoglicemia e di ipoglicemia severa è l'uso o abuso di alcol. L'alcol, infatti, soprattutto se assunto in dosi eccessive, inibisce il rilascio di scorte di zuccheri da parte del fegato.
aliberto Per cui che succede?
Dr. M. Viscardi Per esempio l’abuso di alcol in discoteca associato a un'attività fisica intensa come il ballo può comportare un evento ipoglicemico con inibizione dei meccanismi controregolatori di rilascio di scorte di zucchero a livello epatico, che non permettono alla glicemia di rialzarsi.
fifi Interessante!!!
cikky79 Molto bene dottore: NIENTE DISCOTECA per Cicciobello!!! A parte la battuta, mannaggia, non sapevo di questi rischi. Dobbiamo fare in modo che i nostri bambini crescano con un forte senso di responsabilità...
Dr. M. Viscardi Infatti il cuore della questione sta proprio in questo: il diabete, se gestito con responsabilità, non limita in senso assoluto la qualità della nostra vita.
moderatore Dr Viscardi è vero che se Lantus va ‘in vena’ può causare un'ipo importante? Semmai come ci si comporta?
Dr. M. Viscardi Qualsiasi tipo di insulina, se somministrata in vena, rispetto alla somministrazione sottocutanea determina il salto dei vari passaggi di assorbimento e comporta quindi un effetto più immediato.
fifi Come si fa a sapere se va in vena?
moderatore E si ‘corregge’ nel solito modo? O il fatto che sia una basale influisce?
Dr. M. Viscardi Con gli strumenti di somministrazione ad oggi a nostra disposizione, il caso che l’insulina arrivi direttamente in grossi vasi sanguigni è praticamente impossibile se si seguono le adeguate procedure di somministrazione.
pietro44 Comunque conosco un bambino che viaggia con una glicemia al di sopra dei 200 e, a volte, anche di più. In quel caso il problema non è il bambino ma i genitori.
Dr. M. Viscardi Certo Pietro, non voglio in una frase sminuire il senso più profondo di cosa significa per un bambino avere il diabete, ma mi sembra che nella riunione di P.D. fatta a Bergamo sia uscita la voglia e il senso di responsabilità di tutti nell’essere coscienti che sì, il diabete è qualcosa che cambia la vita ma che comunque spetta a ognuno di noi trovare dentro di sé la forza di poter vivere liberamente la propria vita, anche in presenza di una patologia cronica come questa. In questo senso io sarò sempre in prima linea, insieme a voi.
pietro44 Grazie!!!
moderatore Giorni fà qualcuno cercava di spiegarsi una brutta ipo subito dopo la Lantus della sera....
Dr. M. Viscardi dipende quanto dopo la Lantus (probabilmente dovuta all'azione della rapida della cena).
moderatore già....
pietro44 Può essere che era già bassa e quindi la rapida più l'azione della Lantus abbia creato l'ipo?
fifi ...ma non è che era dovuta alla sovrapposizione delle insuline rapida della cena e Lantus?
fifi a quante ore dalla rapida della cena è meglio fare la Lantus?
Dr. M. Viscardi Non vi è un orario unico per la somministrazione della lantus. La maggior parte dei ragazzi la eseguono al bedtime, cioè prima di coricarsi (ore 22:00-23:00). A seconda delle necessità alcuno la somministrano al mattino ed altri a pranzo.
fifi Chiedevo per evitare la sovrapposizione noi la facciamo al bedtime ore 21 e quella della cena intorno alle 19,30 / 20
Dr. M. Viscardi Ovviamente riparlandone poi con il suo diabetologo.. però direi che va bene anche alle ore 21:00. Ovviamente il tutto è legato a quanto il tipo di insulina, dose e orario di somministrazione, oltre a tutti gli altri parametri che già sapete, influiscono sul raggiungimento degli obiettivi glicemici.
pietro44 Ma la Lantus quindi si può somministrare anche al mattino? io ho sempre fatto alle 23 circa!
gerlando ipo e micro; dovremmo mettere il micro la prossima settimana; ci preoccupa un po'. però, il pericolo di ipo dovuto alla necessità di impostare la basale d'estate; che dice? basta qualche controllo in più per verificare la correttezza della basale
gerlando l'estate è il periodo delle ferie
gerlando sconsiglia in genere l'installazione del micro prima dell'estate?
aliberto io il micro lo sconsiglierei solo d'estate, specialmente al mare perché va nascosto nel costume
moderatore E perché lo devi nascondere?
Dr. M. Viscardi Aliberto: anche questo è molto soggettivo. molti dei miei ragazzi lo tengono tranquillamente anche nel periodo estivo.
aliberto E che lo tieni in bella vista al sole?
moderatore Non è che il costume gli faccia ombra!
aliberto Lo metto in tasca e comunque un po' pesa.
Dr. M. Viscardi chiaramente aliberto, rispettando quelli che sono i criteri di gestioni richiesto per la gestione dello strumento
aliberto io inizierei in un periodo più fresco
gerlando conosco molti bambini che al mare lo staccano per diverse ore, facendo eventualmente un bolo
aliberto io al mare lo stacco solo per fare il bagno, per passeggiare riduco la basale
moderatore ci salutiamo? Sarà stanco!
fifi Prima di salutarla dottore mi permetta di mandare i miei saluti all'équipe di Trial Net.
zucchero filato Grazie e buonaserata.
zucchero filato Grazie a tutti e buona serata...
gerlando Grazie doc, grazie a tutti, buon proseguimento di serata; ciao fifi.
Dr. M. Viscardi Riassunto: le ipoglicemie sono un evento che può fare parte della gestione quotidiana del diabete soprattutto nel caso del trattamento insulinico intensivo. Le conoscenze e le tecnologie ad oggi a nostra disposizione permettono di attuare efficaci strategie di prevenzione soprattutto nei riguardi delle ipoglicemie severe e notturne. È importante attuare un adeguato controllo glicemico giornaliero focalizzando bene l'attenzione sullo schema e sulle dosi insuliniche, sul rapporto insulina/CHO e sull’attività fisica svolta. È importante attuare un’adeguata correzione delle ipoglicemie. È bene interfacciarsi con il proprio team diabetologico al fine di discutere e verificare le modalità corrette per cercare di prevenire il più possibile eventi ipoglicemici.
moderatore grazie dottore, come sempre chiaro, preciso, conciso!
Dr. M. Viscardi Ringrazio tutti per la stimolante chat. Mi auguro di avervi nuovamente con me per altre occasioni così come rinnovo al moderatore la mia disponibilità per una nuova rimpatriata!
moderatore quando vuole, dottore! Ci organizziamo da settembre...
gerlando se facciamo tutta la famiglia, siamo in 5
moderatore vi aspettiamo tutti!
aliberto buona notte a tutti e mille grazie al dottore
fifi Ci vediamo a Bergamo?
Dr. M. Viscardi Io sono un tipo che va dappertutto.
Moderatore vedremo, vedremo... il numero 0 è stato un successo!
annamaria53 Grazie Dottore Buona notte a tutti :-)
moderatore Buona notte a tutti, ancora grazie al dottor Viscardi per le preziose informazioni: buone vacanze a tutti!