Home » Esperienze » Il diabete.... da un'altra prospettiva » "Non avrai altro diabete all'infuori di me"
 
"Non avrai altro diabete all'infuori di me" PDF Stampa E-mail
Giovedì 17 Marzo 2016 17:37

Il diabete ha gli occhi furbi e le orecchie attente. Mai dire ad alta voce o pensare rumorosamente: " Ma guarda che bel periodo! Ipo e iper sotto controllo, grafico del Libre nel range e calcolo dei carboidrati quasi corretto". 
Perché il diabete non sopporta le vanterie e sogghigna mentre aspetta come fregarti colpendoti in un momento di distrazione, mentre la tua attenzione si ammorbidisce.
Perché il diabete é geloso come il Dio dell'Antico testamento e noi siamo il suo popolo eletto.
E forse é per questo che stamattina mi ha punito con un' iper mattutina imprevista e poi con una serie di ipo. E mi pareva di sentirlo che mi sussurrava all' orecchio: "Non avrai altro diabete all'infuori di me".

 

 

Olga Verzè