Home » Esperti » FAQ - Alimentazione » Pane Carasau
 
Pane Carasau PDF Stampa E-mail
Scritto da Daniela Capezzali   
Martedì 21 Luglio 2009 16:43

D:

Chiedo scusa, ma ho trovato attraverso Google l'indicazione di questo sito di domande sul diabete.

Ho 57 anni, figlio di genitori diabetici, soffro di disordini glicemici ormai da diversi anni ma riesco a tenere la situazione sotto controllo attraverso una moderata attività fisica e un regime alimentare controllato e equilibrato (sono alto 1, 74 m. e peso 61 kg).
Sostituisco sporadicamente il pane con pane carasau della Sardegna. Mi piace e ho sentito dire che non ha un grosso impatto sui valori della glicemia.

E' vero questo? Ed eventualmente ne possono essere consumate quantità simili a quelle previste dalla normale dieta alla quale sono abituato (50-60 grammi di carboidrati per pasto)?

Grazie!

m. d. g.

 

 


 
R:

Caro M.,

mi sembra che ben mantenga il suo controllo metabolico attraverso l'attività fisica e di conseguenza la tutela del peso.

Per quanto riguarda la sostituzione del pane comune con quello sardo (carasau), può tener presente che sono sovrapponibili nel peso, poiché lo sono approssimativamente anche nella composizione.
Se poi volesse verificare l'impatto sulla sua glicemia può farlo attraverso il monitoraggio.

Sperando di poterle esser stata d'aiuto le invio cordiali saluti.

 

Daniela Capezzali

Coordinatore C.L. Dietistica
Dipartimento di Medicina Interna
Università degli Studi di Perugia