Rischi dei vaccini PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Davalli   
Lunedì 31 Maggio 2010 11:32

D:

Gentile dott.,

volevo chiederle un parere sui rischi della vaccinazione Antimorbillo, Parotite e Rosolia che da tempo avrei dovuto far fare a mio figlio di 2 anni e mezzo.

Sono un medico psichiatra d 34 anni e ho il diabete giovanile da quando avevo 10 anni. La malattia è comparsa un mese dopo aver fatto la vaccinazione del morbillo che ho fatto in quinta elementare. Non ebbi nessuno tipo di reazione dopo il vaccino (es febbre), ma un mese dopo appunto sono andata in coma iperglicemico e mi hanno fatto diagnosi di diabete di tipo I.

Ho due figli una di 5 anni e mezzo e il piccolo di 2 anni e mezzo.

Ho fatto fare loro la tipizzazione dell’HLA , per avere qualche informazione sui rischi che avevano di sviluppare a loro volta il diabete. So bene che la malattia è multifattoriale e non è ancora chiaro quali siano le cause .

Questa sono i risultati dell’ HLA:

B. B. :HLA-DRB1*04,*07;DQA1*0501 assente;DQB1*02 presente, *0302 presente

C. (5,5 anni): HLA- DRB1*07,*15; DQA1*0501 assente; DQB1*02 presente, *0302 assente

G. (2,5 anni): HLA-DRB1*04,*11

La ricerca di anticorpi anti insulina è risultata negativa in entrambe.

Dei due chi rischia di più è G., e ho timore a sottoporlo alla vaccinazione Antimorbillo,Parotite e Rosolia,anche se mi hanno detto che più che il virus del morbillo, il virus della parotite potrebbe con maggior probabilità attaccare le cellule del pancreas più simili alle parotidi, quindi mi hanno consigliato di farla la vaccinazione, proprio per proteggerebbe il bimbo da un potenziale rischio di parotite.

Volevo chiederle se conosceva una qualche correlazione tra vaccinazione Antimorbillo,Parotite e Rosolia e comparsa di diabete di tipo I.

So che presso il Diabetes Research Institute  dell’Ospedale San Raffaele stanno conducendo uno studio sull’utilizzo di un vaccino per prevenire la comparsa di diabete nei parenti di pazienti diabetici.

A chi mi potrei rivolgere per avere informazioni sui rischi che corrono i miei figli di sviluppare la malattia e con quale frequenza dovrei sottoporli alla ricerca di anticorpi?

Vorrei fare tutto il possibile per poter prevenire la comparsa della malattia, anche se attualmente, gli strumenti di cui dispongono i pediatri e gli endocrinologi sono scarsi. Più che far fare HLA e dosaggio anticorpi non c’è molto altro.

La ringrazio molto per l’attenzione.

Cordiali saluti,

B. B.

 

R:

Gent.le collega,

in effetti per valutare il rischio di sviluppare il diabete di tipo 1 nei soggetti a rischio, non c’è altro da fare a parte la tipizzazione HLA ed il dosaggio degli anticorpi.

Ti segnalo i colleghi   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , entrambi pediatri, che credo stiano seguendo un protocollo di prevenzione del diabete di tipo 1 tramite vaccinazione con GAD.  Prova a contattarli.

Esiste una convincente mole di dati pubblicati che escludono una correlazione tra vaccinazioni e comparsa di diabete di tipo 1.

Al contrario, è noto che epidemie di malattie virali compreso morbillo e rosolia, possono essere seguite da aumenti nell’incidenza di casi di diabete di tipo 1.

Il mio consiglio è quindi quello di procedere senz’altro alla vaccinazione.

 

Cordialmente,

 

 

 

Dott. Alberto M. Davalli 
Diabetologo - Endocrinologo 
Istituto Scientifico H San Raffaele 
Milano