Home » Esperti » FAQ - Trapianti, ricerca, complicanze » Trapianto di isole in trapiantato di cuore
 
Trapianto di isole in trapiantato di cuore PDF Stampa E-mail
Scritto da Federico Bertuzzi   
Martedì 20 Novembre 2012 07:36

D: Salve mi chiamo D. M. P. e scrivo da Gela in provincia di Caltanissetta, sono papà di E. un ragazzo di 15 anni che da novembre 2009 è affetto da diabete tipo 1 insulino dipendente, a settembre 2011 a causa di una miocardite fulminante è stato trapiantato di cuore presso l'ismett, in base ai controlli fino ad ora effettuati tutto sta procedento molto bene l'unica cosa sono le glicemie che non si riesce più a controllare molto bene, mi dicono che è dovuto ai farmaci che sta assumendo.
Volevo chiedere al professor Camillo Ricordi se è possibile effettuare un trapianto di insule pancreatiche visto che la terapia antiriggetto  dovrà farla comunque e quali sono i rischi e la percentuale di riuscita
Nell'attesa di una risposta colgo l'occasione per porgere i miei più cordiali saluti

 

R: Gentile signor P.
effettivamente è una opzione tecnicamente fattibile. Va considerato il quadro immunologico con i colleghi di Ismett per evitare che un trapianto da un altro donatore possa alterare la stabilità immunologica raggiunta dopo il trapianto di cuore.
Si potrebbe ottenere insulino indipendenza per alcuni anni, per poi magari ripetere la infusione.
Se vuole possiamo metterci in contatto con i colleghi di Ismett per valutarne la fattibilità.


dott. Federico Bertuzzi
S.S.D. Diabetologia 
Ospedale Niguarda Cà Granda
piazza Ospedale Maggiore, 3
20162 Milano