Home » Esperti » FAQ - Questioni legali » Adozione o affidamento
 
Adozione o affidamento PDF Stampa E-mail
Scritto da Umberto Pantanella   
Giovedì 10 Luglio 2014 13:13

Domanda: Buongiorno Avvocato,

sono C. S., diabetica di tipo 1 iscritta a Portale Diabete da qualche mese. Mi scusi se la disturbo per un'informazione che in realtà non so neanche se rientra appieno nelle sue competenze, nel caso io abbia sbagliato indirizzo non indugi a riferirmelo.
Mi chiedevo se il diabete di tipo 1 possa risultare per legge, una variabile discriminatoria ai fini dell'adozione o dell'affidamento.
Grazie mille per l'attenzione.

Saluti

C. S.


Risposta: Gentile C.S.

il diabete di tipo 1 non è prescritto, a termini di legge, come condizione ostativa all'adozione di minori.
Tuttavia, poiché i requisiti di idoneità di uno o di entrambi i coniugi adottandi, secondo la legge 184/83, ai fini della domanda di disponibilità alla adozione di minore, sono vagliati dal Tribunale per i Minori, e negli elementi di indagine complessiva (volta ad accertare la capacità di educare il minore, la situazione personale ed economica, la salute, l'ambiente familiare dei richiedenti, i motivi della domanda) rientra appunto la salute, il Tribunale svolgerà le sue indagini ricorrendo ai servizi socio-assistenziali degli enti locali, alle competenti professionalità delle aziende sanitarie locali ed ospedaliere.
Infatti, con riguardo alla salute, è prevista, a corredo della domanda, anche la presentazione del certificato redatto dal medico curante; e ritengo che in presenza di diabete di tipo 1 compensato, non vi siano motivi ostativi.
Va infine aggiunto, però,  che la discrezionalità del Tribunale per i Minori è ampia, e non univoca sul territorio nazionale.

Spero di esserLe stato di aiuto e La saluto cordialmente.

Avv. Umberto Pantanella