Home » Esperti » FAQ - Questioni legali » Sono a rischio di licenziamento?
 
Sono a rischio di licenziamento? PDF Stampa E-mail
Scritto da Ufficio Legale   
Lunedì 08 Maggio 2017 08:47

Domanda:

Buongiorno,

sono arrivato presso il vostro Portale tramite Google facendo ricerche, chiedo il Vostro aiuto ed il parere di un esperto per quanto riguarda il mio caso.
Ho 52 anni e soffro da qualche anno di diabete mellito di tipo 2, e prendo la Metformina per via orale.
Svolgo da 14 anni il lavoro di autista di pullman di linea nel settore pubblico.
All'ultima visita medica al lavoro il dottore della mia azienda ha registrato per la prima volta che assumo questa medicina, e mi sono preoccupato. Ho esposto al mio sindacato la mia preoccupazione, avendo una famiglia con due bambine piccole ed un mutuo, e mi è stato detto che il diabete è incompatibile con il mio lavoro.

Ora sono molto preoccupato, è possibile che io rischi il licenziamento?

Grazie mille per il Vostro tempo e la Vostra attenzione,
cordiali saluti.

Lettera firmata

 

Risposta:

Il medico del lavoro ha l'obbligo di registrare sia le patologie del lavoratore sia la terapia, che nel suo caso comporta l'assunzione di ipoglicemizzante orale (metformina).
Tuttavia nel nostro ordinamento, ed a fronte dell'art. 8 della Legge 115/1987, (che stabilisce che la malattia diabetica priva di complicanze invalidanti non costituisce motivo ostativo per l’accesso al lavoro pubblico e privato, salvo i casi per i quali sono richiesti specifici e particolari requisiti attitudinali...) vi sono solo particolari casi di lavori e/o professioni assolutamente incompatibili con la malattia diabetica (sia essa di tipo 1 o di tipo 2).
Esse sono, per esempio, il vigile del fuoco, il controllore  e assistente di volo, il pilota di aeromobile, nave, treni e autocarri, e le attività militari.
Per l'autista di autobus ed autocarri pesanti, che sono comunque attività soggette a controllo medico, esse sono "sconsigliate", ma non vietate.
Per cui, come nel suo caso di autista,  quando il medico aziendale ritenga che una persona con diabete in certe condizioni - per esempio con complicazioni invalidanti - non sia idoneo a svolgere tale mansione senza rischio per la sua salute, è possibile che il datore di lavoro, sempre nel caso in il lavoratore non possa essere altrimenti impiegato a svolgere mansioni diverse, possa decidere anche il licenziamento.
Ma è un'ipotesi remota, ed è appunto legata alla accertata condizione che Lei non possa, in nessun caso, essere adibito a mansioni diverse.
Dunque, se Lei, secondo il Medico del Lavoro, pur essendo diabetico, e pur assumendo metformina, non ha complicanze invalidanti o non ha registrato in passato episodi di ipoglicemia severa che abbiano in alcun modo compromesso lo svolgimento della Sua mansione, non ritengo che possa essere licenziato, specie e soprattutto nel caso in cui il Suo datore di lavoro abbia la concreta possibilità di adibirlo a mansioni diverse.

Cordialità

 

Ufficio Legale Portale Diabete