Home » Esperti » FAQ - Questioni legali » Un diabetico deve lavorare 38/39 anni?
 
Un diabetico deve lavorare 38/39 anni? PDF Stampa E-mail
Scritto da Ufficio Legale   
Lunedì 31 Luglio 2017 08:53

Domanda:

Buongiorno dott.ssa D'Onofrio,
la mia domanda non è proprio del tutto inerente, ma ho provato a farla ai nostri governanti e non ho avuto alcuna risposta.
Le sembra giusto che una persona diabetica debba lavorare 38/39 (facendo già la sottrazione dei 2 mesi ogni anno di abbuono), quando prima della legge Fornero chi non aveva nessun dolore fisico e limitazione andava con 35 anni di lavoro?
Adesso un portatore di handicap lavora molto di più di una persona andata in pensione senza nessuna limitazione qualche anno fa.

La ringrazio e buon lavoro

G. T.

 

Risposta:

Gentile Sig.T.

Portale Diabete e la community web che rappresenta è da sempre sensibile alle istanze dei suoi membri, anche con particolare riguardo alle tematiche inerenti il mondo del lavoro.

Tuttavia, da sempre riteniamo che queste istanze debbano essere correttamente indirizzate in primo luogo alle Associazioni nazionali, che hanno capacità di interlocuzione con le istituzioni, come per esempio avviene con il  Ministero della Salute.
Siamo fiduciosi che attraverso questo percorso possano avere risposta adeguata tutte le domande, compreso la Sua, e che il delicato tema della tutela del lavoratore diabetico possa finalmente trovare una piena attuazione, già iniziata con la legge 115/1987.

 

Ufficio Legale Portale Diabete