Home » Esperti » FAQ - Terapia e cura » Microalbuminuria
 
Microalbuminuria PDF Stampa E-mail
Scritto da Geremia Bolli   
Venerdì 27 Febbraio 2009 17:37

D: Sono un paziente diabetico insulino dipendente Humalog 3 volte al giorno 4- 8- 8 e lantus 26 alla sera, ho 49 anni da 18 diabetico    emoglobina glicolisata 7,6 -7,7-,7,8 ultimi rilievi nei 18 mesi, iperteso da 4 anni, ratacand 16 e zestril 20 mg, questultimo lo prendo da circa un anno. 

I valori della pressione (la provo più volte nella giornata) sono sempre nel range 80/130. Soffro di esofagite da reflusso da quattro mesi, terapia con pantoprazolo 40 e 20 mg.Melatonina per dormire.

 A  febbraio 2008 per la prima volta con gli esami delle proteine ho riscontrato valori fuori range della microalbuminuria mg/dl 3,7 da allora sono stato ancora più preciso nella gestione della glicemia e dei valori pressori molto movimento in modo costante, dieta ipoproteica.
Ho ripetuto gli esami agli  inizi di maggio 2008  purtroppo ancora microalbuminuria 3,9 mg/dl e rapporto albumina creatinina 5,7 ng/mmol creatinina urinaria (campione estemporaneo) 76,6 mg/dl.
Gli esami precedenti a febbraio li avevo fatti in settembre 2007 microalbuminuria = 1,9 mg/dl.
Chiedo cortesemente un opinione su come affrontare il problema la mia diabetologa è stata abbastanza vaga rimandando tutto a settembre 2008  grazie dell'attenzione.

S. F.   



 

R: caro Sig. S.

penso Lei dovrebbe stare tranquillo.  La terapia con ACEinibitori e sartanico è ottima e La protegge. 

Se la pressione rimane ben controllata continui così, altrimenti aggiungerà un diuretico.
La microalbuminuria è un esame delicato, conviene ripeterla sulla raccolta urine di 24 h e fare il conto in mg/24h.  dovrebbe essere <30mg/24 h. migliori invece il controllo glicemico, Lei è giovane e deve proteggere la retina.

cari saluti

 


Prof. Geremia B. Bolli
Department of Internal Medicine, Endocrinology
and Metabolism
University of Perugia