Home » Esperti » FAQ - Terapia e cura » Novità nella cura?
 
Novità nella cura? PDF Stampa E-mail
Scritto da Geremia Bolli   
Venerdì 27 Febbraio 2009 17:46

D: Buongiorno.
Ho 50 anni e sono affetto da diabete di tipo 2 controllato con metformina da 500 prima dei pasti e valori al mattino che variano da 115 a 140.
In dicembre mio figlio di 11 anni ha contratto il diabete di tipo 1 cominciando immediatamente il trattamento con insulina rapida prima dei pasti e lenta per la copertura notturna.
Cortesemente le volevo chiedere notizie su tutto ciò che si sente come innovazioni per il controllo di questa patologia, nello specifico si legge di prove abbastanza avanzate su insuline i pillole e di insuline da somministrare solamente una volta al giorno.
Oltre a ciò in un opuscolo consegnato dall´ospedale si citava di un dispositivo per il controllo della glicemia non invasivo che solamente mediante il contatto sulla pelle in punti adeguati e sfruttando un apposito diodo led è in grado di dare valori glicemici istantanei con precisione buona o superiore agli attuali glucometri con pungidito.

Oltre a ciò leggo notizie contraddittorie sulla futura introduzione nel mercato dei farmaci dell´insulina per inalazione.

Tutte queste notizie di cui a Voi chiedo lumi sono di corrente dominio negli ambienti medici che tendono a dare per assodato una gestione futura della malattia molto più comoda rispetto a come viene trattata attualmente mentre poche sono le speranze che si giunga ad una soluzione definitiva della malattia per meri interessi commerciali.

In attesa di un Vostro cortese riscontro invio cordiali saluti.

F. F.




 

R: caro sig. F.

mi creda non sono gli interessi commerciali l'ostacolo alla soluzione del problema diabete tipo 1, ma la tremenda complessità della biologia del corpo umano che oggi rende impossibile sostuire le cellule B del pancreas.

ci si sta lavorando da 40 anni, ma credo che si debbano distinguere le speranze legittime da previsioni realistiche.  I tempi della vita di un uomo (80 anni) sono nulla per i tempi della biologia.  Ma auguro suo figlio vedrà questo giorno!

quando quel giorno verrà, potrà beneficiare del miracolo a patto che sia in buona salute.

Oggi è possibile rimanare in buona salute con il diabete di tipo 1 per tutta la vita ad alcune condizioni che Lei conosce ma che mi permetto di ricordare:
- costanza, disciplina, pazienza
- uso di terapie provate

in breve, occorre mantenere l'A1C <7.0% per tutta la vita, iniettare un analogo rapido di insulina ad ogni pasto (merende incluse) e lantus alla sera, o usare il microinfusore (che oggi Le sconsiglio).

Lasci da parte false speranze (insulina orale, spray) e diffisi molto di prodotti tecnologici quotati subito sul NASDAQ ma di non provata efficacia.

usi l'ago per l'insulina e l'ago per pungere il dito, molte e molte volte al giorno.  Ogni buco in più è salute in più per gli anni a venire di suo figlio

Non ci sono "scorciatoie" nella vita, quello che si può avere lo si guadagna a caro prezzo, anche la salute. 

Ma mi creda, è garantita.

Cari saluti

 


Prof. Geremia B. Bolli
Department of Internal Medicine, Endocrinology
and Metabolism
University of Perugia