Home » Esperti » FAQ - Terapia e cura » Diversione biliopancreatica
 
Diversione biliopancreatica PDF Stampa E-mail
Scritto da Geremia Bolli   
Venerdì 27 Febbraio 2009 19:35

D: Detto senza eufemismi, consigliereste l'intervento in oggetto ad un Vs famigliare affetto da diabete insulino - dipendente di tipo  2, con insulino-resistenza ?

Cordiali saluti.

R. G.

 

 

R: caro sig. G.

è facile risponedere: NO.

non vuol essere una sentenza, ma un'opinione (largamente condivisa peraltro fra addetti ai lavori).

le ragioni:

- è da rispettare la teoria scientifica alla base dell'idea, ma la sperimentazione non va fatta a mio avviso nell'uomo

- trattandosi di un approccio "sperimentale" non deve essere proposto come terapia

- abbiamo mezzi (un po' faticosi è vero, ma ci sono) per abbattere l'insulino-resistenza (terapia insulinica ad alte dosi)

- se c'è obesità patologica è più sicuro il bendaggio o by-pass gastrico

cordiali saluti

 


Prof. Geremia B. Bolli
Department of Internal Medicine, Endocrinology
and Metabolism
University of Perugia