Home » Esperti » FAQ - Terapia e cura » Mal di gola e glicemie
 
Mal di gola e glicemie PDF Stampa E-mail
Scritto da Geremia Bolli   
Venerdì 27 Febbraio 2009 19:38

D: La mia bambina di 10 anni, diabetica da circa un anno, durante un semplice mal di gola non batterico (eseguito tampone faringeo)  ha riportato valori alti (250-280),  per 3 giorni, diminuendoli progressivamente all'approssimarsi della guarigione.

Facevo delle correzioni al bisogno (metà mattina e pomeriggio) ed aumentavo  di ½ unità la Novo Rapid ai pasti senza peraltro ottenere grandi risultati, solamente dopo l'ennesima richiesta di indicazioni mi è stato detto che in questi casi l'aggiunta di insulina deve essere anche di 2-3 unità in più rispetto alla dose che veniva somministrata normalmente, lasciando invariata la Lantus  della sera.
Quale è la Vostra modalità di gestione in caso di stati come quello esposto?

Grazie

La mamma di Z. I.



 

R: gentile signora, grazie per un quesito così importante e per esporre una situazione così frequente.

In occasione di infezioni virali, anche banali, (basta un raffreddore talvolta) si crea insulino-resistenza che obbliga ad aumentare la dose di insulina.  Di quanto questo è difficile dirlo, ma può essere dal 10 al 30% della dose.  Un aumento di 10-20% c'è anche nella basale (lantus). 
L'esperienza insegna ad essere pronti ad aumentare la dose e altrettanto pronti a ridurre la dose in convaòescenza con ritorno alle dosi precedenti al problema.

un caro saluto

 


Prof. Geremia B. Bolli
Department of Internal Medicine, Endocrinology
and Metabolism
University of Perugia