Home » Esperti » FAQ - Terapia e cura » Il diabete 2 si e' trasformato in 1?
 
Il diabete 2 si e' trasformato in 1? PDF Stampa E-mail
Scritto da Geremia Bolli   
Venerdì 27 Febbraio 2009 20:04

D: Gentile Prof.

Mio padre ha 72 anni e circa 21 anni fa ha avuto un ictus ed un infarto e successivamente ha mantenuto funzionalità cardiovascolare se non fosse per gli esiti del ictus (emiparesi braccio sx e problemi alla gamba sx).

E' in terapia (3/4 compressa di atenolo, antiaggregante, finasteride, statina, ace inibitore) ma ha sempre avuto glicemia a digiuno intorno ai 120-130. La pressione è sempre stata ottima 110-120 // 80-70

Da un paio di anni e' ingrassato (85kg, 173 cm ), i valori di tutte le analisi sono buone (colesterolo 50 e tot 168, trigl. 170, piu tutti i test di funzionalità epatica e renale) solamente la glicemia a digiuno è 138-150 mantenendo la glicosilata intorno ai 5.5-5.8.

Purtroppo è goloso di pizze, crackers, piadine, pasta che non credo mangi in quantità corrette (150 gr pasta). Per il resto mangia verdure e non mangia grassi o fritti.

Nonostante l'ictus egli cammina almeno 1 ora al giorno.

Non vuole fare il carico del glucosio perché è naturalmente ipocondriaco (dopo quello che avuto a 50 anni!) giustificandosi col fatto che anni fa (glicemia 125 a digiuno) il suo medico gli assicurò che con la glicosilata a 5-5.5 era tutto ok e nelle urine non c'era e non c'è nulla.

Mi chiedo se il diabete possa essersi trasformato in diabete I o se tale aumento è dovuto ad una cattiva alimentazione e leggero soprappeso? C'è necessità di farmaci?

Grazie e cordialità




 

R: Gentile ________

Suo padre ha una forma lieve di diabete Tipo 2 da anni.  La diagnosi viene fatta con la glicemia a digiuno (>126 mg/dl) e non con l'A1c che per aumenti modesti della glicemia non è un test sensibile e non viene riconosciuta un criterio diagnostico.

Questo diabete tipo 2 probabilmente ha contribuito nel passato alla storia cardiovascolare di Suo padre e andrebbe per quanto possibile trattato.

Con i limiti dell'età e la comprensione per i guai passati, occorre un taglio ai carboidrati/calorie (credo vadano dimezzati) altrimenti l'aumento di peso nel tempo continua e questo alimenta il circolo vizioso obesità-diabete.

La seconda cosa da fare è usare una piccola dose di insulina Lantus alla sera per riportare la glicemia a digiuno a 100-110, si inzia con 5 Unità e poi si sale ogni 3-4 giorni di 2 U fino ad ottenere il risultato.  E' comoda, senza rischi di ipoglicemia, aiuta a curare il diabete in modo naturale (le "pasticche" sono controidicate per Suo padre).

cari saluti

 


Prof. Geremia B. Bolli
Department of Internal Medicine, Endocrinology
and Metabolism
University of Perugia