Home » Esperti » FAQ - Terapia e cura » Perchè hanno ritirato monotard?
 
Perchè hanno ritirato monotard? PDF Stampa E-mail
Scritto da Geremia Bolli   
Venerdì 27 Febbraio 2009 20:26

D: Salve prof.Bolli

sono una diabetica di quarantanni insulinodipendente pratico tre inezioni al dì così ripartite 4 unità di actrapid al mattino 9 a pranzo e 10 unità di actrapid più 9 di monotard la sera prima di cena e la mia glicemia è abbastanza compensata rari casi di iper e qualche ipo quando non mangio quello che dovrei adesso la monotard è stata ritirata e io la devo sostituire e sono un pò in ansia perchè con questa terapia non ho avuto mai problemi la monotard l'ho usata sempre a basse unità anche in gravidanza.

Perchè è stata ritirata la monotard?
la lantus o la levemir hanno le stesse caratteristiche della monotard?
Quale è più simile alla monotard?
Queste nuove insuline bisogna somministrarle sempre di sera prima di coricarsi?
Non può essere somministrata insieme all actrapid ?

Grazie della disponibilità e dei consigli.

A.D



 

R: cara Signora

una volta c'era la monotard e mi creda altre circa 100 insuline... oggi si sono fatti passi avanti, nulla di miracoloso, ma dei vantaggi con le nuove insuline ci sono.
capisco la sua ansia, l'ho vista in alcuni pazienti miei che da anni avevano imparato ad usare "bene" insuline non tanto buone!
ma si rassicuri, usare le nuove insuline è facile. anzitutto Lei ha bisogno di un diabetologo che la guidi in questa transizione.

Il consiglio è: al posto di monotard usare lantus a qualunque ora la sera, oppure detemir (forse 2 volte al dì ogni 12 ore, occorre vedere); deve cambiare Actrapid con Novorapid. fatto questo cambio, credo non ne avrà altri per almeno 40 anni!

cari saluti

 


Prof. Geremia B. Bolli
Department of Internal Medicine, Endocrinology
and Metabolism
University of Perugia