Home » Esperti » FAQ - Terapia e cura » Glucagone
 
Glucagone PDF Stampa E-mail
Scritto da Geremia Bolli   
Venerdì 27 Febbraio 2009 21:01

D: Come va utilizzato? Quando? Non ho mai fatto un'iniezione in vita mia e non saprei come comportarmi se il mio fidanzato ne avesse bisogno.

Mi può aiutare?

S.


R: il glucagone è l'air bag dell'ipoglicemia grave. 

Sarebbe meglio non fosse necessario. cosa fare:

-prevenire l'ipo per quanto possibile, con il micro questo è in genere ben possibile e il glucagone non serve mai/raramente

-se si va in ipo e ovviamente il tuo fidanzato se ne accorge, che prenda zucchero con acqua, la glicemia risale subito

-se malauguramente trovi il tuo fidanzato in coma, o lo vedi in stato "imbambolato" che non risponde e non inghiotte, fai 2 iniezioni intramuscolo nel braccio o sedere di 2 fiale glucagone

-spreca subito 2 fiale per fare pratica: aprila la scatola, l'ago è pronto, fai un'iniezione ad un cuscino così se necessario sei pronta. ricorda che solo una terza persona può usare il glucagone, non l'interessato

-dopo 5 min dal glucagone il soggetto si sveglia, allora ci vuole glucosio per os

-se ti prende il panico e non riesci a fare l'inieione, allora chiama 118 e chiedi glucosio endovenoso

ciao e spero mai ti serva

D: Grazie professore,
sempre chiarissimo.
Mi lascia solo perplessa una cosa: perchè 2 fiale? La dose non va calcolata in base al peso corporeo? Il mio fidanzato molto magro.
Purtroppo ultimamente gli capita spesso di non avvetire le ipo.

Ancora grazie per i suoi consigli.

S.

R: 2 fiale perchè il glucagone NON si risparmia, deve far risalire la glicemia prima possibile, meglio 2 di 1.

se il tuo fidanzato ha perso i sintomi dell'ipo, dovresti fargli iniziare un programma di recupero dei sintomi dell'ipo che possono migliorare molto.

se vuoi puoi venire a Perugia

cari saluti


Prof. Geremia B. Bolli
Department of Internal Medicine, Endocrinology
and Metabolism
University of Perugia