Home » Esperti » FAQ - Terapia e cura » Fabbisogno insulinico giornaliero
 
Fabbisogno insulinico giornaliero PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Davalli   
Martedì 28 Luglio 2009 07:05

D: Egregio Professore,


Come si determina il fabbisogno complessivo di insulina di un organismo umano sano che segue un corretto stile di vita?

In sostanza, sono diabetico (insulino dipendente) da 10 anni (perciò il mio pancreas non dovrebbe produrre una quantità significativa di insulina) e vorrei capire se le unità di insulina che inietto nell'arco della giornata sono troppe, sono inferiori o sono in media con l'insulina che un pancreas sano produce nell'arco della giornata in una persona che segue uno stile di vita corretto.

Inoltre mi chiedevo se l'insulina secreta da un pancreas di una persona sana agisce sempre con una stessa velocità, oppure se la sua modalità/velocità di azione varia in base alle circostanze (agirà come una rapida nel caso dell'ingestione di carboidrati semplici, agirà come una intermedia nel caso dell'ingestione di grassi, agirà co me la lantus in caso di digiuno)?


Le sono grato per l'attenzione

Distinti Saluti

M. B.



 

R: Gent.le Signore,

il fabbisogno insulinico giornaliero è molto variabile da individuo ad individuo.  I fattori più importanti in gioco sono l'età, il peso, lo stato nutrizionale e l'attività fisica. 

Fisiologicamente, l'insulina secreta dalle cellule beta è di un solo tipo (rapido); è il tipo di secrezione (costitutiva vs stimolata) che ne caratterizza l'effetto lento piuttosto che rapido.  La secrezione costitutiva è la secrezione di insulina che avviene indipendentemente dalla assunzione di cibo. E' una secrezione costante di insulina che mantiene livelli stabili di insulina indipendentemente dai pasti.  Questo tipo di secrezione è responsabile del mantenimento di valori di glucosio normali a digiuno (prima dei pasti).

La secrezione stimolata è l'aumento brusco della secrezione in risposta ai pasti. Ciò che determina la secrezione insulinica stimolata è sostanzialmente il livello di glucosio e di alcuni aminoacidi ma non quello dei grassi.

In un individuo “normale” (di età media di circa 70 Kg e con un indice di massa corporea nella norma) la secrezione costitutiva può variare da 0.5 ad 1 unità / ora (quindi ad un totale di 12-24 unità al giorno).  A questa si deve aggiungere la secrezione stimolata che è molto variabile perché dipende dalle abitudini alimentari.  Se proprio vuole dei numeri diciamo che l'ammontare della secrezione stimolata (per un soggetto normale) può variare da 10- 15 a 25-30 unità al giorno.

In conclusione sommando secrezione costitutiva a secrezione stimolata, in un soggetto normale l'insulina secreta può variare da 20- 25 a 45-55 unità al giorno.  Tuttavia, in un individuo insulino-resistente, il fabbisogno insulinico può essere anche molto maggiore

Spero di essere stato chiaro,

Cordialmente.

 

 


Dott. Alberto M. Davalli
Diabetologo - Endocrinologo
Istituto Scientifico H San Raffaele
Milano