Home » Esperti » FAQ - Terapia e cura » Mezza unità
 
Mezza unità PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Davalli   
Martedì 28 Luglio 2009 14:59

D: Buon giorno dott. Davalli,

Sono L, 26 anni, 68KgX176cm, diabetico tipo1 da un anno, ultima glicata 6,5.
In "luna di miele".

Sono in cura con Humalog ai pasti 2-2-2 e NPL 4 alle 22.00.

Il numero di unità  che faccio ai pasti la decido a seconda della pietanza che andrò a mangiare...quindi ci son dei giorni in cui il mio schema è 2-3-1, alcuni 3-2-2, alcuni 1-2-2 e via dicendo...così riesco ad avere un buon controllo senza grandi rinunce. A volte però mi trovo indeciso nello scegliere le unità  da fare... Per chi fa 15 unità  per un pasto credo non faccia grande differenza un'unità  in più o in meno, ma per me scegliere tra 1 e 2 vuol dire farmi il doppio di insulina e quindi rischiare l'ipoglicemia.

Mi rendo conto di porle una domanda di basso rilievo perchè essendo in luna di miele la mia glicemia è buona in ogni caso...

So che alcuni bambini hanno penne che dosano anche la mezza unità ...Trova che sarebbe utile anche a me?




 

R: Certamente la penna pediatrica che consente la mezza unità nel suo caso potrebbe essere indicata.  In alternativa “aggiusti il tiro” facendo una conta precisa dei carboidrati (un po' di più o un po' di meno) per mantenendo le unità senza ricorrere alle mezze unità.  

Ad esempio se il problema fosse: una glicemia postprandiale sempre sui 150 dopo essersi somministrato 2 unità ed ipoglicemia con 3 unità esistono 3 possibili soluzioni:
 Soluzione 1: se si procura una penna pediatrica fare 2.5 unità con stesso apporto di carboidrati;
Soluzione 2:  fare 3 unità ed aumentare di un poco i carboidrati;
infine, Soluzione 3: fare 2 unità e ridurre di un poco i carboidrati.

Saluti

 

 


Dott. Alberto M. Davalli
Diabetologo - Endocrinologo
Istituto Scientifico H San Raffaele
Milano