Lovibon PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Davalli   
Martedì 28 Luglio 2009 15:21

D: Buongiorno , da tempo seguo ed aiuto una mia cara amica malata di diabete dall'eta' di 17 anni, attualmente in dialisi peritoneale e in lista di attesa di trapianto rene-pancreas. Negli ultimi venti giorni gli e' stato prescritto un antipertensivo dal nefrologo, il Lovibon.

Tragedia: questo maschera i sintomi della ipoglicemia. P. si accorge di essere in ipo a 35 di glicemia, troppo tardi , assume zucchero ma comunque perde coscenza.
Quale farmaco puo' sostituire il Lovibon senza che questo mascheri le ipoglicemie?

Il lovibon gli e' stato suggerito per abbassare i battiti del cuore oltre che per la pressione. Saluti e grazie



 

R: Il lobivon è un beta bloccante di nuova generazione. 
I farmaci beta bloccanti bloccano la risposta adrenergica e quindi possono mascherare i sintomi dovuti all'attivazione adrenergica indotta dalla'ipoglicemia (tremore, sudorazione, tachicardia). 
I beta bloccanti di nuova generazione come il Lobivon solitamente però non causano tale problema (a differenza dei beta bloccanti di prima generazione). 
Tuttavia, questo non è il caso della signora in questione che, a questo punto, dovrebbe sospendere l'assunzione di tale farmaco. 
Bisogna che il diabetologo ed il nefrologo che seguono la signora ( e che conoscono l'intera sua terapia) concordino insieme quale farmaco alternativo utilizzare al posto del lobivon.

 


Dott. Alberto M. Davalli
Diabetologo - Endocrinologo
Istituto San Raffaele
Milano