Home » Esperti » FAQ - Terapia e cura » Emoglobina glicosilata
 
Emoglobina glicosilata PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Davalli   
Martedì 28 Luglio 2009 15:24

D: Stamattina sono andata in diabetologia per fare l'EMOGLOBINA: ero BALDANZOSA.
Da due mesi, da quando cioè ho messo il micro nuovo, le cose vanno MOLTO BENE.
In due mesi 2-3 ipoglicemie (sui 60-65) e pochissimi picchi iperglicemici.
Non mi andava cosi bene da...17-18 anni.

Ho avuto un equilibrio glicemico tale che ora percepisco con fastidio le glicemie sui 200, come fino a qualche tempo fa percepivo quelle sui 300.
Mi aspettavo un'emoglobina a 6: beh, 7.8!.
A questo punto (oltre ad essere immediatamente andata in una clinica privata per un secondo prelievo i cui esiti arriveranno tra qualche giorno) ho bisogno di un parere medico: se l'emoglobina in questo caso fosse corretta potrei tranquillamente dire che non corrisponde all'andamento glicemico degli ultimi due mesi - due mesi e mezzo.
Ne posso essere certa perchè tengo monitorato il mio andamento glicemico in tutto l'arco della giornata provandomela tante tante volte al giorno e anche nei "momenti più critici". Allora da quali ALTRI FATTORI può essere condizionata o influenzata l'emoglobina glicosilata?



 

R: Una emoglobina glicata di 7.8 vuole dire delle glicemie medie sui 150 - 160 che potrebbero essere il risultato di valori preprandiali normali od anche molto buoni e di iperglicemie sui 200 postprandiali. 

Prima di concludere che il dosaggio dell'emoglobina glicata non corrisponde alle gliecemie bisogna effettuare un monitoraggio glicemico molto accurato e frequente. 

Naturalmente bisogna escludere eventuali problemi con il reflettometro. 
Una volta esclusi questi problemi se effettivamente permane una discrepanza tra le glicemie medie e l'emoglobina glicata le consiglio di fare una elettroforesi dell'elemoglobina per vedere se e' presente qualche forma di emoglobina che puo' essere piu' facilmente glicosilata (questa e' comunque una eventualita' molto rara).

Esistono diverse forme di emoglobina normale (emoglobina fetale, emoglobina dell'adulto) ed esistono alcune emoglobine patologiche (quella della talassemia ed altre). 
Nell'adulto normale piu' del 98% dell'emoglobina e' rappresentata dalla emoglobina adulta, esistono pero' delle persone in cui l'emoglobina fetale e' maggiore. 
L'emoglobina fetale ed alcune emoglobine patologiche possono avere una diversa affinita' per il glucosio e quindi essere piu' o meno facilmente glicosilate.

Mi faccia sapere.


Saluti

 


Dott. Alberto M. Davalli
Diabetologo - Endocrinologo
Istituto San Raffaele