Home » Esperti » FAQ - Terapia e cura » Unità lantus e ipo
 
Unità lantus e ipo PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Davalli   
Martedì 28 Luglio 2009 17:03

D: Buonasera, ho il diabete di tipo 1 da un anno. vorrei delle informazioni riguardo alla Lantus: è necessario cambiare le unità oppure mantenere la stessa quantità? Ho notato, ad es durante una giornata in cui per vari motivi le unità di insulina aumentano, mantenendo la lantus uguala mi trovo a volte iperglicemia mattutina..
Inoltre, c'è un limite di unità totale che si possono assumere al giorno? Ho un'emoglobina glicosilata 3,6 (scala di valori 4-5). è vero che un'emoglobina glicata troppo bassa può dare fastidi? e se si, di quale tipo? ringrazio.

A

 

R: Cara Signora,

di solito quando si passa alla Lantus si mantengono le stesse unità che si praticavano con l'insulina "lenta" usata in precedenza. 
Non esiste un limite alla dose di Lantus. 
Esistono pazienti che hanno bisogno di poche unità ed altri che possono arrivare a diverse decine. 
Mi preoccupa il suo valore così basso di emoglobina glicata.  Vuole dire che le sue glicemie medie sono al di sotto della normalità.  Quindi troppe ipoglicemie gravi. 

Questo non va bene perchè induce insensibilità alle ipoglicemie severe.  In parole povere una persona non si accorge più di andare in ipoglicemia e non prendendo le opportune contromisure (es. zucchero) può arrivare al coma. 

Quindi è importante ridurre l'insulina che sta facendo (appunto la Lantus) per ripristinare una normale sensibilità all'ipoglicemia.

Cordialità

 


Dott. Alberto M. Davalli
Diabetologo - Endocrinologo
Istituto Scientifico H San Raffaele
Milano