Home » Esperti » FAQ - Terapia e cura » Sport e diabete
 
Sport e diabete PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Davalli   
Martedì 28 Luglio 2009 20:15

D: Ho un fratello di 29 anni a cui circa due anni fa è stato diagnostico Diabete di tipo 1 Insulino Dipendente.
In generale, riesce a mantenere un buon controllo glicemico e i valori di emoglobina glicata sono stati sempre nella norma. La cosa che però preoccupa è che in alcuni periodi soffre di forti ipo ed iperglicemia (da un max 300 ad un minimo di 50) nonostante nutrizione e stile di vita siano sostanzialmente gli stessi.
Lui è un amante dello sport e gioca a calcio due volte alla settimana. E' possibile che quei valori così alternati dipendano proprio dall'attività sportiva? Se così fosse quali sono gli accorgimenti da mettere in pratica per evitare una glicemia altalenante?

Sapreste, inoltre, indicarmi il contatto di un esperto in Diabete e Sport a Milano?

Grazie in anticipo,
cordiali saluti

R



 

R: Se l'alterato equilibrio glicemico è prevalentemente nei giorni in cui svolge sport è molto verosimile che suo fratello debba ancora imparare a gestire l'attività fisica. 
Fare sport è raccomandato quindi si tratta di trovare il modo di farlo senza avere squilibrii.  Questo è possibile. 
Lo sport e l'esercizio fisico aumentano il consumo del glucosio ed aumentano la sensibilità all'insulina.  Quindi è buona norma, prima e dopo la pratica di sport, ridurre di un poco la dose di insulina prima dei pasti (sia quello che anticipa sia quello che lo segue lo sport). 
E' sempre buona norma provarsi la glicemia prima di iniziare lo sport ed evitare di svolgerlo se la glicemia è > di 200-250 mg/dl (questo perchè in quel caso la glicemia potrebbe paradossalmente aumentare durante l'esercizio fisico). 
Se la glicemia è buona (90-120) si può fare sport  tranquillamente ma ogni 10-15 minuti è bene assumere piccole dosi di carboidrati (esempio una o mezza albicocca secca). 
Se la glicemia è così così (<200) si può iniziare l'attività sportiva controllando la glicemia dopo 20 minuti e quindi decidere se continuare (glicemia miglore di prima) o sospendere (glicemia in salita). 
Se la glicemia torna ai valori buoni da quel punto in poi si inizia a fare ogni 10-15 minuti il microspuntino di carboidrati.

Cordiali Saluti,

 


Dott. Alberto M. Davalli
Diabetologo - Endocrinologo
Istituto Scientifico H San Raffaele
Milano