Home » Esperti » FAQ - Terapia e cura » Poterium spinosum
 
Poterium spinosum PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Davalli   
Venerdì 16 Ottobre 2009 09:39

D:

Buongiorno,

recentemente mi sono trovato una sorpresa negli esami del sangue: il glucosio a 139 vi chiedo se oltre ad attenzioni di carattere alimentare ed al controllo del peso corporeo sia utile l'assunzione della Poterium Spinosum e in che frequenza e per che periodo (mesi, anni o sempre)

grazie

M. B.

 

R:

Buongiorno,

in effetti la corteccia (solo lei) della pianta poterium spinosum è dotata di un effetto ipoglicemizzate grazie al fatto che contiene sostanze “simil insuliniche”.  Il suo uso potrebbe essere utile nei pazienti con diabete di tipo 2 in cui gli ipoglicemizzanti orali del tipo insulino-sensibilizzanti (metformnina e glitazonici) non bastano ad ottenere un buon compenso metabolico.

Bisogna tuttavia ricordare quando si parla di preparati naturali che esiste spesso una grande variabilità di effetto da lotto a lotto di prodotto, comunque, si può certamente farne un uso ragionevole.

Sconsiglio l’uso di questi prodotti nei pazienti con diabete di tipo 1.  Questo per evitare di generare false illusioni riguardo al fatto che la “vera insulina” sia sostituibile con altre terapie.

Ad ogni modo, consultate sempre il vostro curante.

Cordiali saluti,

 

 

Dott. Alberto M. Davalli 
Diabetologo - Endocrinologo 
Istituto Scientifico H San Raffaele 
Milano