Home » Esperti » FAQ - Terapia e cura » Sensibilità all'insulina e rapporto CHO
 
Sensibilità all'insulina e rapporto CHO PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Davalli   
Sabato 18 Luglio 2009 17:21

D:

Buon giorno Dr Alberto Davalli,

sono G.

Vi rinngrazio intanto per la disponibilita'.

Continuo a non spiegarmi quello che mi succede ( nonostante il mio stile di vita sia sempre piu' o meno lo stesso ).

Se 1 unita' di Novorapid corrisponde a circa 15 grammi di carboidrati, come e' possibile che in questa ultima settimana con 3 Unita' ( prima ne facevo 6 ) riesco a mangiare i soliti 100 grammi di pasta piu' frutta e ad andare ancora in ipo come oggi?

L'ultima mia attivita' fisica di rilievo risale a 10 giorni fa' ( partita di calcio a 7 di 1 ora, con intensita' di gioco coerente con le altre paritte che faccio di solito ).

La mia gestione prevede una diminuizione di 1 Unita' di Novorapid per i successivi 2 giorni.

Nessun calo di peso.

Faccio 23 Unita' di Lantus alle 23:30 circa.

Grazie ancora e buona giornata,

G.

 

R:

Evidentemente la sua sensibilità all’insulina è molto buona e nel suo caso il rapporto giusto non è 1 a 15 ma forse 1 a 20-25.  Tenga anche presente però che i 100 grammi di pasta non sono tutti di carboidrati.  Infatti i carboidrati di 100 gr di pasta di grano duro sono circa 79.  Con un rapporto di 1:15 sarebbero quindi necessarie circa 5 unità.  Se a lei sono bastate 3 unità il suo rapporto pare proprio essere di 1:25. 
Provi a regolarsi in questo modo ed a vedere..

Cordiali Saluti,

A. Davalli

Diabetologo - Endocrinologo
Istituto Scientifico H San Raffaele
Milano