Home » Esperti » FAQ - Terapia e cura » Valori ottimali glicemia
 
Valori ottimali glicemia PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Davalli   
Domenica 19 Luglio 2009 08:35

D:

Egregio Professore

sul mio diario, fornitomi dal centro diabetico, si indica come intervallo da rispettare nelle 2 ore dopo i pasti 100-140.

Inoltre nelle linee guida internazionali del trattamento del diabete, si conferma questo intervallo; e aggiungono, come una persona sana è colei la quale nelle due ore dopo il pasto non supera i 140.

In sostanza, se ho capito bene, 100-140 non è un intervallo solo per i diabetici, ma rispecchia anche l'andamento normale della glicemia in una persona sana dopo un pasto.
Conferma questa tesi oppure va corretta?

Mi sorge un dubbio perchè, altre voci sostengono invece come la glicemia sia a digiuno, sia nelle due ore dopo i pasti in una persona normale non dovrebbe mai superare i 110, e pertanto mi chiedevo se in base a queste voci anche io come diabetica tipo1 dovrei stare attenta a non superare il limite di 110 nelle d ue ore dopo i pasti ?

Grazie per l'aiuto

Cordiali Saluti

M.

 

R:

Gent.le Signora,

si considera un controllo ottimale del diabete (sia di tipo 1 che 2) l’avere una glicemia a digiuno tra gli 80 ed i 110 mg/dl e 2 ore dopo i pasti < a 120 mg/dl.  Questo solitamente corrisponde valori di emoglobina glicosilata inferiori al 6.5%.

Tuttavia il diabete viene considerato già ben controllato per valori a digiuno tra i 100 e i 120 e 2 ore dopo i pasti inferiori a 140
Questo generalmente corrisponde a valori di emoglobina glicosilata inferiori a 7%.

Se scegliere l’obiettivo più ambizioso e quello un po’ meno ambizioso dipende da tante cose e sopratutto dall’età e dalla presenza di altre comorbidità.

Cordialmente,

A. Davalli

 

Diabetologo - Endocrinologo
Istituto Scientifico H San Raffaele
Milano