Home » Esperti » FAQ - Gravidanza, pediatria, micro » Diabete incontrollabile
 
Diabete incontrollabile PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Davalli   
Martedì 28 Luglio 2009 19:56
Diabete incontrollabile


D: Mi chiamo N ho un figlio db1 di 7 anni db da 4 .
Ultimamente non riusciamo a stabilizzare la glicemia con iper  e ipo preoccupanti, nello stile di vita che svolge non e' cambiato niente a nostro avviso.

la sua terapia e'  cosi' composta: actrapid 2un 2,5 un mattino, mezzogiorno 4/5 unita' sera 4/5 unita' ore 23 ,10 unita' lantus.
la sua hb1 da 8,3 di qualche mese fa ora e' aumentata a 9,1.

Faccio un esempio ore 8 glic. 168 2 unita'  act ore 12   300 giorno dopo ore 8 200 di glicemia 2 unita' actrapid ore 12 ipo 67 glicemia  poi giorni a seguire ipo alle 10 .
Addirittura un giorno si e' svegliato con 150 non abbiamo fatto actrapid visto che alle 10 andava in ipo, e' andato in ipo lo stesso .
Altra settimana tutto cambiato sempre alto, si sveglia con 150 facciamo 2 unita' arriva a mezzogiorno con 300.
Premetto che la colazione che fa' e' sempre uguale perche' e' molto abitudinario, nel periodo menzionato non ha svolto attivita' fisica  era in casa con la mamma al massimo andavamo al mare nel pomeriggio ma  non al mattino .

Se riuscite a darmi qualche consiglio ve ne sarei grato, non so piu' che pensare.

ringraziando fin d'ora vi porgo i mie piu' calorosi saluti.

N

 

R: La prima cosa da escludere è che sia presente una celiachia (intolleranza al glutine) che può associarsi al diabete di tipo 1 specialmente quando diagnosticato nell'infanzia e che può essere la causa di un erratico assorbimento dei carboidrati con conseguente diabete instabile. 
Per fare ciò bisogna ricercare la presenza degli anticorpi anti-transglutaminasi ed anti-endomisio. 
Altra cosa da controllare è la funzionalità tiroidea. 

Se va tutto bene bisogna concentrarsi sul calcolo dei carboidrati. 

Saluti,

 


Dott. Alberto M. Davalli
Diabetologo - Endocrinologo
Istituto Scientifico H San Raffaele
Milano