Home » Esperti » FAQ - Gravidanza, pediatria, micro » Diabete pregravidico
 
Diabete pregravidico PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Davalli   
Giovedì 04 Marzo 2010 17:36

D:

Salve, vorrei se possibile avere dei consigli e magari delle rassicurazioni sulla mia situazione di diabetica

Cercherò di fare un breve sunto.
Sono diabetica da circa due anni ossia dall'eta di 34 anni sono obesa e mi e' stato curato il diabete con le pastiglie ottenendo un buon controllo, nel frattempo sono dimagrita circa 20kg ( restando comunque obesa) e ho iniziato la mia gravidanza sempre con ottimi valori glicemici e di glicata cercando di continuare l'attività sportiva.... adesso sono alle 28 settimana e mi rendo conto che avendo anche rallentato il movimento i miei valori non sono piu' ottimi come all'inizio ( non ho mai preso insulina e faccio attenzione, per quanto possibile, all'alimentazione)
Alla mattina non riesco quasi mai a stare sotto i 95, (max 110, 1 volta 120)  1h dopo colazione (solo latte) arrivo a 115 dopo faccio altri spuntini (frutta/crackers)
1 h dopo pranzo/cena varia molto secondo quello che mangio da valori regolari intorno ai 120 fino a punte di 190 .. 
Cerco di stare attenta ma devo ammettere che e' molto difficile, le ultime analisi mi davano comunque una glicata di 4,7 e ad inizo gravidanza (ed anche prima) era 5,9 
ho letto molto su internet e credo di poter stare relativamente tranquilla..anche se mi sembra di aver capito che fino alla 36° settimana le glicemia tendono ad aumentare...

vi chiedo quindi se la mia situazione e' a rischio o meglio quella della mia bambina, se dovrei fare l'insulina o cercare di portare sempre maggiore attenzione all'alimentazione... ( ho una buona dieta e da inizio della gravidanza ho preso 3,8 kg)

Vi ringrazio per l'attenzione e spero di ricevere presto vostri consigli
saluti
F.

 

R:

Gent.le Sig.ra,

le più recenti linee guida dell'american diabetes association (ADA) forniscono le seguenti raccomandazioni circa gli obiettivi da raggiungere dalle donne diabetiche gravide:

- glicemia a digiuno, al momento di coricarsi, e durante la notte tra i 60 ed i 99 mg/dl

- glicemia ad 1 ora dai pasti tra i 100 e i 127 mg/dl

- emocglobina glicosilata < 6.0%

Come vede gli obiettivi sono molto ambiziosi.

Dalla sua lettera mi pare di capire che forse non siano tutti "centrati".

Stia tranquilla ma le consiglio di farsi seguire da un centro specializzato per la gestione dei casi come il suo.  L'ideale sono quei centri che hanno un ambulatorio dedicato "diabete e gravidanza".

Cordiali saluti,

 

 

Dott. Alberto M. Davalli 
Diabetologo - Endocrinologo 
Istituto Scientifico H San Raffaele 
Milano