Home » Gravidanza » Le donne con diabete gestazionale non ricevono adeguata assistenza post-partum
 
Le donne con diabete gestazionale non ricevono adeguata assistenza post-partum PDF Stampa E-mail
Giovedì 21 Dicembre 2006 09:32

Secondo uno studio pubblicato nel numero corrente della rivista Obstetrics and Gynecology, solo il 45% delle 344 donne con diabete gestazionale che hanno ricevuto assistenza prenatale in una clinica di maternità per diabetiche di Rhode Island (USA) tra il 2001 e il 2004 è stato sottoposto a test del glucosio dopo il parto, operazione consigliata dall'American Diabetes Association e dall'American College of Obstetricians and Gynecologists.

Secondo la Dr.ssa Michelle A. Russell e i suoi colleghi del Department of Veterans Affairs Medical Center a White River Junction in Vermont (USA) oltre un terzo delle donne sottoposte a test (ovvero il 36%) presentava livelli glicemici persistentemente alterati.

L'unico fattore fortemente associato all'esecuzione del test del glucosio dopo il parto era l'appuntamento con un medico per una visita. La percentuale di test eseguiti era tre volte maggiore nelle donne che erano state visitate dopo il parto rispetto alle donne che non erano state sottoposte a controllo medico (il 54% rispetto al 17%).

Secondo gli autori con questo studio si conferma che le donne con diabete gestazionale sono a maggior rischio di sviluppare un'intolleranza persistente al glucosio dopo la nascita del bambino e mostra che "molte pazienti non sono sottoposte ad altri test dopo il parto".

"Considerata l'entità del problema di salute pubblica posto dalla crescente incidenza del diabete negli Stati Uniti, sarebbe necessario rivolgere ulteriore attenzione a queste donne ad alto rischio, nonché identificare ed eliminare gli eventi che ostacolano l'assistenza dopo il parto e il test del glucosio".

 

 


Obstetrics & Gynecology, dicembre 2006.