Home » Diabete tipo 1 » Complicanze » Succo di melograno ai diabetici?
 
Succo di melograno ai diabetici? PDF Stampa E-mail
Venerdì 08 Settembre 2006 14:51

Il succo di melograno potrebbe essere d'aiuto per i pazienti diabetici. Sembrerebbe infatti ridurre il rischio di aterosclerosi e l'accumulo di colesterolo “cattivo” in alcune cellule del sistema immunitario.

È quanto affermano i ricercatori del Technion-Israel Institute of Technology di New York in un loro piccolo studio pubblicato sul numero di agosto della rivista Atherosclerosis: soggetti che hanno bevuto 180 ml di succo di melograno al giorno per tre mesi, hanno mostrato un ridotto rischio di aterosclerosi (condizione responsabile dell'80% delle morti tra i pazienti diabetici).

I ricercatori hanno anche scoperto che bere il succo di melograno riduce l'assorbimento del cosiddetto colesterolo “cattivo” (LDL) da parte dei macrofagi (cellule del sistema immunitario).
L'accumulo di colesterolo LDL da parte dei macrofagi è uno dei fattori che contribuiscono allo sviluppo dell'aterosclerosi.

Secondo uno dei principali ricercatori dello studio, il professor Michael Aviram della Technion Faculty of Medicine, il dato sorprendente è che, nonostante siano simili, in contenuto, a quelli trovati in altri succhi di frutta, gli zuccheri contenuti nel succo di melograno non sembrano peggiorare i parametri del diabete (inclusi i livelli di zucchero nel sangue).
Nella maggior parte dei succhi di frutta gli zuccheri sono presenti in forma libera.
Nel succo di melograno sono invece legati ad antiossidanti.
Sarebbe questa caratteristica a renderli protettivi nei confronti dell'aterosclerosi.

Si tratta di risultati ottenuti da un piccolo studio che, per ora, ha riguardato soltanto 20 pazienti. Ma il gruppo di ricerca che lo ha condotto sta svolgendo altri studi sull'effetto del melograno sull'ossidazione del colesterolo è sulle malattie cardiache.

In studi precedenti, la stessa equipe aveva dimostrato l'effetto del vino rosso nel ridurre l'ossidazione del colesterolo e l'aterosclerosi.

Altri studi più recenti, hanno confermato l'effetto antiossidante e anti-colesterolo di liquirizia, olio d'oliva , cipolle e melograno .

 

 

American Technion Society

8 settembre 2006