Home » Diabete tipo 1 » Complicanze » Diabete di tipo 1 e ridotta densità ossea
 
Diabete di tipo 1 e ridotta densità ossea PDF Stampa E-mail
Sabato 18 Ottobre 2008 16:59

Uno studio pubblicato su Diabetes Care ha evidenziato che le giovani donne con diabete di tipo 1 presenterebbero una ridotta densità minerale ossea (DMO) rispetto alle loro coetanee.
Questa differenza persisterebbe con il passare del tempo, soprattutto tra le donne che hanno superato i 20 anni.

Lo studio è stato condotto dai ricercatori dell'Università di Buffalo e riprende una precedente ricerca, in cui era già stato evidenziato che le donne con diabete di tipo 1 presentavano una DMO inferiore rispetto alle loro coetanee.

In questa nuova ricerca, gli studiosi hanno seguito 63 donne con diabete di tipo 1 e 85 soggetti di controllo, che avevano già partecipato allo studio precedente per verificare se col passare del tempo permanessero le differenze precedentemente riscontrate tra le donne con diabete e i soggetti di controllo.

I risultati del follow up, durato due anni, avrebbe evidenziato che le differenze tra i due gruppi permanevano, in maniera statisticamente rilevante.

Non sarebbero state invece riscontrate correlazioni tra i valori della densità minerale ossea e la durata del diabete o del controllo metabolico .

Secondo gli studiosi questi dati dovrebbero indurre a includere fra i controlli di routine, per le giovani donne che soffrono di diabete di tipo 1, il controllo della densità minerale ossea (MOC)

La diagnosi precoce permetterebbe infatti di intervenire sia attraverso l'esercizio fisico sia attraverso l'integrazione di vitamina D e di calcio.

 

 

Diabetes Care

18 ottobre 2008