Home » Diabete tipo 1 » Patologie associate » Collegamento fra la sclerosi multipla e il diabete 1
 
Collegamento fra la sclerosi multipla e il diabete 1 PDF Stampa E-mail
Mercoledì 12 Luglio 2006 10:33

Nuove ricerche condotte in Danimarca dimostrerebbero che i diabetici di tipo 1 sono esposti ad un rischio triplo di sviluppare la sclerosi multipla rispetto alla popolazione sana.

Sembrerebbe inoltre che fra le due patologie sussista un collegamento, seppur debole, in linea familiare.

E' noto come sia il diabete di tipo 1 che la sclerosi multipla siano malattie autoimmunitarie, nelle quali il corpo scatena una risposta immunitaria aberrante contro i propri tessuti, attaccando le cellule produttrici di insulina nel diabete, e la guaina di mielina che circonda i neuroni nella sclerosi multipla.

Il nuovo studio danese, basato su un'intera popolazione, non è il primo a trovare un'associazione fra diabete di tipo 1 e sclerosi multipla, nonostante le prove precedenti provenissero da studi condotti su un numero non molto elevato di pazienti.

Nell'articolo pubblicato sulla rivista Archives of Neurology di luglio, la D.ssa Nete M. Nielsen e i suoi colleghi, dello Statens Serum Institut di Copenhagen, hanno stimato la ricorrenza della sclerosi multipla su 6078 pazienti diabetici di tipo 1 in un follow-up durato oltre un decennio.

I ricercatori hanno inoltre valutato la presenza del diabete di tipo 1 fra 14.771 parenti di primo grado di 11.862 pazienti affetti da sclerosi multipla.

Fra i pazienti diabetici sono insorti undici casi di sclerosi multipla, mentre, sulla base dei tassi stimati per la popolazione generale, ne erano previsti solo 3,38: per i pazienti diabetici di tipo 1 il rischio di sclerosi multipla risulterebbe essere quindi di oltre tre volte più elevato.

Dai dati a disposizione, il team ha inoltre calcolato che i parenti di primo grado di pazienti affetti da sclerosi multipla correvano un rischio di sviluppare il diabete di tipo 1 del 63% superiore. Ottimizzando tuttavia i valori in funzione anche della possibile parentela con un paziente diabetico di tipo 1, l'aumento del rischio è risultato contenuto al 44%.

I ricercatori nel loro articolo dichiarano: "Per quanto ne sappiamo, lo studio attuale è il primo realmente condotto su una popolazione nazionale a dimostrare la ricorrenza intraindividuale e, in misura minore, intrafamiliare, della sclerosi multipla e del diabete di tipo 1".
"I meccanismi alla base di questa correlazione sono ancora sconosciuti, potrebbero tuttavia comprendere sia fattori genetici che ambientali".

 

 

 

 


Archives of Neurology, luglio 2006.

(Reuters Health)