Home » Diabete tipo 1 » Patologie associate » Diabete e celiachia
 
Diabete e celiachia PDF Stampa E-mail
Lunedì 05 Gennaio 2009 17:13

Ci sarebbe un comune denominatore tra il diabete di tipo 1 e la celiachia, una delle più comuni malattie infiammatorie croniche intestinali caratterizzata dall'intolleranza al glutine .

A determinare l'insorgenza di entrambe, contribuirebbero meccanismi simili e comuni fattori ambientali.
Lo evidenzierebbe una ricerca del Cambridge Institute for Medical Research dell'Università di Cambridge: mentre gli studi precedenti avevano individuato delle correlazioni tra il diabete di tipo 1 e la celiachia, i nuovi risultati dei ricercatori inglesi evidenziano una vera e propria sovrapposizione.  

Il diabete di tipo 1 e la celiachia sono considerati, entrambi, patologie autoimmuni, dovute ad alterazioni del sistema immunitario che reagisce “contro se stesso”.

Nel diabete di tipo 1, il corpo attacca le cellule beta del pancreas che producono insulina , nella celiachia è il piccolo intestino ad essere danneggiato.
Molte persone con diabete di tipo 1 sono anche celiache e viceversa.
Secondo gli autori dello studio, il piccolo intestino e il pancreas condividerebbero molte caratteristiche.

Per questa ricerca, gli autori hanno analizzato il DNA di 8064 persone con diabete di tipo 1, 2828 famiglie (genitori e bambini) con celiachia, 9339 soggetti di controllo, cioè individui senza celiachia né diabete.

Nelle persone che presentavano entrambi i disturbi, sono state individuate diverse “regioni”che sarebbero coinvolte nella regolazione dei processi che interferiscono con le normali funzionalità del sistema immunitario.
Lo studio ha cercato poi di individuare alcune delle cause per cui le malattie autoimmuni sono in aumento e di ipotizzare quali possano essere i fattori ambientali che ne influenzano la diffusione.

Secondo il commento degli esperti, sarà importante approfondire se negli individui celiaci geneticamente predisposti al diabete di tipo 1, l'assunzione di alimenti senza glutine avrà degli effetti sull'abbassamento del rischio.

 

 

 

HealthDay News