Home » Diabete tipo 1 » Sport » Con gli atleti del Team Novo Nordisk per la quarta volta alla Milano-Sanremo
 
Con gli atleti del Team Novo Nordisk per la quarta volta alla Milano-Sanremo PDF Stampa E-mail
Giovedì 15 Marzo 2018 10:55

Rush finale prima della Milano-Sanremo edizione n. 109 che, per la quarta volta consecutiva, sabato 17 marzo vedrà in gara il Team Novo Nordisk. La squadra, formata esclusivamente da ciclisti affetti da diabete di tipo 1, dimostra come sia possibile rendere la malattia compatibile con la pratica sportiva professionistica ai massimi livelli.

Ogni anno la partenza della “classicissima” è una festa per la città di Milano. Nel giorno dello “start” verso Sanremo, che come tradizione avverrà da via della Chiesa Rossa, la corsa avrà un contatto diretto con la città, tramite l’iniziativa “Conoscere il diabete - We are a Team”, varata da Novo Nordisk, che arriva nel cuore di Milano per parlare e sensibilizzare i cittadini. 
Sabato 17 marzo 2018, dalle 14.30 alle 17.00 una grande festa animerà le strade del centro. La Street Band Parade Team Novo Nordisk, dedicata al diabete di tipo 1, partirà da Largo Cairoli, passando per il Castello Sforzesco e il Parco Sempione, fino ad arrivare a Piazza Duomo, con la presenza di medici, sportivi e nutrizionisti per rispondere alle domande e saranno distribuiti gadget e materiali informativi. Il grande affetto che accompagna ormai da quattro edizioni la partecipazione del Team Novo Nordisk alla Milano-Sanremo, quest’anno creerà un clima ancor più coinvolgente per stimolare, educare ed incoraggiare tutte le persone con diabete.

In vista della competizione, il Team Novo Nordisk sta intensificando l’informazione per le persone con diabete, per estendere la consapevolezza che è possibile condurre non solo una vita normale, ma anche praticare attività sportive ai massimi livelli, come dimostrano gli atleti del Team che sarà in gara sabato.

Non mancano le raccomandazioni degli esperti, nell’ambito delle iniziative che accompagnano la partecipazione alla gara. “Fare del movimento è utile e importante - precisa il prof. Stefano Balducci, specialista in Endocrinologia all’Università la Sapienza di Roma, interpellato da giornalisti che stanno realizzando un Diario on-line verso la Milano Sanremo, - al pari di fattori fondamentali come l’alimentazione e l’insulina: l’attività fisica, se svolta correttamente, agevola il controllo glicometabolico e limita lo sviluppo delle complicanze. Ma bisogna aver chiara l’idea che lo sport professionistico e la pratica sportiva nella vita quotidiana sono due mondi completamente diversi. In altre parole, improvvisarsi sportivi della domenica, quelli che svolgono attività fisiche impegnative senza continuità e programmazione, è controproducente”.

Da oltre 5 anni l’esempio che arriva dagli atleti del Team Novo Nordisk è di grande aiuto a tutte le persone con diabete: l’avvio dell’attività agonistica del Team risale al dicembre 2012. Da allora ha corso decine di migliaia di chilometri attraverso più di 30 paesi, incontrando e ispirando milioni di persone con diabete in tutto il mondo per dimostrare che con il diabete si convive senza dover rinunciare a perseguire e realizzare i propri sogni.

L’attività si sviluppa nell’ambito del programma Changing Diabetes®, l'impegno globale di Novo Nordisk (sportivamente, oltre alla squadra ciclistica, è estesa, a vari livelli dal dilettantistico al professionistico, anche ad altre discipline) per migliorare la qualità della vita di più di 437 milioni di persone che vivono con il diabete oggi e che fra 25 anni, nel mondo, si stima diventeranno 642 milioni. In Italia il diabete colpisce oltre 3 milioni di persone, il 5,5% della popolazione.