Home » Diabete tipo 2 » Terapia e cura » Casi di pancreatite acuta con Januvia e Janumet
 
Casi di pancreatite acuta con Januvia e Janumet PDF Stampa E-mail
Giovedì 15 Ottobre 2009 13:14

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha completato una revisione di 88 casi di pancreatite in pazienti, che hanno fatto uso di Sitagliptin ( Januvia ) o dell’associazione Sitagliptin e Metformina ( Janumet ).
I casi sono stati riportati al sistema AERS ( Adverse Event Reporting System ) dell’FDA tra l’ottobre 2006 e il febbraio 2009.

L’ospedalizzazione è stata riportata in 58 pazienti su 88 ( 66% ), 4 dei quali sono stati ricoverati presso l’Unità di Cura Intensiva ( UTI ).

Nel corso della revisione sono stati identificati 2 casi di pancreatite necrotizzante o emorragica.

I più comuni eventi avversi riportati in questi 88 casi sono stati: dolore addominale, nausea e vomito.

L’analisi ha inoltre, trovato in 19 pazienti ( 21% ) che la pancreatite si è presentata entro 30 giorni dall’inizio del trattamento con Sitagliptin o Sitagliptin e Metformina.
In 47 pazienti ( 53% ) la pancreatite si è risolta una volta che la somministrazione di Sitagliptin è stata interrotta.

Un totale di 45 pazienti ( 51% ) presentava almeno un altro fattore di rischio per lo sviluppo di pancreatite, come diabete, obesità, alti livelli di colesterolo e/o alti livelli di trigliceridi.

In base alla relazione temporale tra inizio della terapia con Januvia e Janumet e sviluppo di pancreatite, l’FDA ritiene che ci sia un’associazione tra questi eventi.
Poiché la pancreatite acuta è associata a grave morbilità e alta mortalità, e il precoce riconoscimento è importante per ridurre gli eventi avversi, è opportuno che il medico sottoponga a stretto monitoraggio il paziente.


Fonte: FDA, 2009