Home » Diabete tipo 2 » Terapia e cura » In Francia ritirati due farmaci
 
In Francia ritirati due farmaci PDF Stampa E-mail
Sabato 11 Giugno 2011 06:42

L'Agenzia francese del farmaco (Afssaps) ha deciso di sospendere la commercializzazione di due farmaci antidiabetici, Actos e Competact (entrambi commercializzati da Takeda, e indicati per il trattamento del diabete mellito di tipo 2).

Il principio attivo contenuto nei medicinali, il plioglitazone, è associato, secondo le ultime evidenze cliniche, all’insorgenza di cancro alla vescica.

Un lungo studio clinico

La decisione è stata presa dall’Agenzia dopo il parere del Comitato delle autorizzazioni di mercato e della Commissione nazionale di Farmacovigilanza, che hanno esaminato i risultati di uno studio clinico condotto su ordine dell’Afssaps su un vasto gruppo di pazienti trattati con questi medicinali.

Aumento del rischio di cancro alla vescica

I risultati dello studio, si legge nella nota ufficiale diramata il 9 giugno, “confermano un piccolo aumento del rischio dei pazienti di cancro della vescica trattati con pioglitazone”.

"Rivolgersi al proprio medico senza sospendere la terapia"

Alle persone attualmente in cura con questa molecola (utilizzata nel trattamento del diabete di tipo 2) viene raccomandato di non sospendere la terapia, ma di rivolgersi al proprio medico di fiducia per sostituire l’antidiabetico. In Europa da 11 anni Actos, a base di pioglitazone, è, ed è stato autorizzato in Europa con procedura centralizzata (vale a dire valida per tutti i paesi membri), nel 2000, mentre il Competatc (pioglitazone e metformina), è in commercio dal 2006.

In Italia i medicinali sono tuttora in commercio.

 

da ADICO