Home » Diabete tipo 2 » Terapia e cura » Vildagliptin e Pioglitazone efficaci nei pazienti con diabete di tipo 2 con scarso controllo glicemico
 
Vildagliptin e Pioglitazone efficaci nei pazienti con diabete di tipo 2 con scarso controllo glicemico PDF Stampa E-mail
Venerdì 30 Giugno 2006 16:15

Vildagliptin ( Galvus ) è un inibitore DPP-4 ( dipeptidil-peptidasi 4 ) in sperimentazione nel trattamento del diabete di tipo 2.

Studi di fase III hanno dimostrato che Vildagliptin è efficace soprattutto nell'abbassare i valori di glicemia in quei pazienti che mostrano scarso controllo glicemico.
Inotre, i pazienti obesi possono anche beneficiare della perdita di peso.

Vildagliptin associato al Pioglitazone ( Actos ) ha ridotto in media i valori dell'emoglobina glicosilata ( HbA1c ) dell'1.9%.

Il 65% dei pazienti trattati con l'associazione Vildagliptin e Pioglitazone ha raggiunto il valore target A1c del 7% o meno, fissato dall'American Diabetes Association.

I pazienti con scarso controllo glicemico che al basale avevano più alti valori di A1c ( intorno a 10% ) hanno presentato riduzioni fino al 2.8% nei valori di A1c.

I pazienti con un indice di massa corporea ( BMI ) pari o superiore a 35, e che avevano un valore di HbA1c basale di 8.6% hanno ridotto mediamente i valori di emoglobina glicosilata del 2.2%.

I pazienti ultra 65enni ai quali era stato somministrato Vildagliptin e Pioglitazone hanno presentato una riduzione di A1c del 2.3% da un valore medio basale di 8.4%.

I pazienti trattati con Vildagliptin e Pioglitazone non hanno presentato nessun significativo aumento di peso e meno edema rispetto ai pazienti che hanno assunto solamente Pioglitazone.

 

 


Fonte: 66th Annual Scientific Sessions – American Diabetes Association ( ADA ), Washington, DC, giugno 2006