Home » Primo piano » Monday Medical lancia sul mercato europeo l’i-port® porta per iniezioni
 
Monday Medical lancia sul mercato europeo l’i-port® porta per iniezioni PDF Stampa E-mail
Domenica 27 Settembre 2009 08:20

COMUNICATO STAMPA


Un dispositivo innovativo nel trattamento del diabete.
LI-port® è un dispositivo veramente innovativo nel trattamento del diabete. Questa piccola porta per iniezioni, inventata da una donna affetta da diabete, riduce lo stress associato alle iniezioni di insulina quotidiane. L’i-port viene applicato al corpo solamente una volta ogni tre giorni e questo accresce sia il benessere dei pazienti sia l’efficacia della terapia. Questo dispositivo offre una maniera facile e comoda di ricevere ogni giorno molteplici iniezioni senza il bisogno di una puntura per ogni dose somministrata.

 

L’i-port® nei paesi europei. Grazie a Monday Medical, distributore ufficiale di i-port in Europa, il dispositivo è ora disponibile anche per i cittadini dell’Unione Europea. Si possono già effettuare ordinazioni presso il sito internet del distrubutore www.mondaymedical.it . Il sito internet è disponibile in sei delle principali lingue europee: inglese, francese, tedesco, polacco, italiano e spagnolo. Inoltre, altre lingue saranno aggiunte nei prossimi mesi. Gli operatori sanitari possono ordinare modelli in prova in maniera tale da poter testare il funzionamento e l’efficacia dell’i-port e consigliarlo ai propri pazienti.

Nelle prossime settimane l’i-port sarà anche disponibile nelle farmacie di tutta Europa.

Che cos’è il diabete?

Il diabete è una patologia di cui si sente parlare spesso ed il numero di persone che ne sono affette sta crescendo rapidamente. Il diabete causa una disfunzione cronica del metabolismo caratterizzata da un alto tasso di glucosio nel sangue. La disfunzione causata dal diabete è il risultato di un non corretto funzionamento del pancreas il quale non riesce a produrre l’insulina, un ormone indispensabile per l’assorbimento del glucosio nelle cellule del corpo, o l’insulina prodotta non funziona come dovrebbe. L’eccesso di zuccheri nel sangue danneggia i vasi sanguigni ed il sistema nervoso e ciò porta alle complicazioni relative al diabete. Il diabete è un problema della civiltà moderna. Secondo i calcoli del WHO (World Health Organization), le complicazioni relative al diabete sono ogni anno la causa del 5% dei decessi. La percentuale di diabetici nei paesi europei varia tra il 9% e l’11% della popolazione in un dato territorio. La maggior parte di queste persone ha bisogno della somministrazione quotidiana di insulina.

La somministrazione dell’insulina. Il livello di zuccheri nel sangue aumenta dopo ogni pasto, ma viene naturalmente riportato nella norma con l’aiuto dell’insulina prodotta dal pancreas. I diabetici, comunque possono ricevere l’insulina con l’aiuto di una fonte esterna. Ciò richiede l’uso di una siringa, di una penna per insulina o di una pompa d’insulina. In qualsiasi caso, il paziente deve calcolare la dose di insulina necessaria e deve iniettarla con uno dei dispositivi sopra elencati (nel caso della pompa d’insulina, il paziente utilizza un dispositivo di infusione usa e getta connesso ad una pompa che provvede a somministrare le dosi di insulina previamente preparate).

 

 

Che cos’è l’i-port? I metodi attuali per il trattamento del diabete causano disagi ad un numero considerevole di persone che ne sono affette. Le iniezioni quotidiane possono essere dolorose e la pompa d’insulina limita le possibilità di attività fisica dei pazienti. Di conseguenza, molti diabetici non autosomministrano le iniezioni di insulina con la necessaria regolarità, rischiando seri peggioramenti nelle loro condizioni di salute.

  L’i-port risolve questi problemi e migliora la qualità della vita. Questo dispositivo permette alle persone con diabete di ricevere iniezioni di insulina con una sola puntura ogni tre giorni! L’applicazione dell’’i-port può durare fino a 72 ore senza la necessità di essere rimosso quando si dorme, quando si fa il bagno o quando si praticano esercizi fisici. In fine, i diabetici possono condurre una vita attiva senza costrizioni.

 

I vantaggi del nuovo dispositivo. L’i-port è una grande liberazione per le persone affette da diabete che sono esauste a causa della difficile terapia. Innanzitutto l’i-port diminuisce il dolore riducendo il numero di punture ad una ogni tre giorni. Il resto delle iniezioni di insulina vengono effettuate senza dolore con l’ausilio del dispositivo.

  L’applicazione dell’insulina diventa facile e quindi i pazienti la autosomministrano regolarmente, riducendo al minimo le possibilità di complicazioni dovute al diabete. Così, siccome i costi di rimborso dei trattamenti delle complicazioni relative al diabete sono molto più alti rispetto ai costi di rimborso del dispositivo, è probabile che il prezzo pagato per l’acquisto del dispositivo sia in futuro rimborsato.

 

L’i-port come sollievo per i bambini e per le persone attive. Non si può sottovalutare l’importanza che l’i-port assume nel trattamento per i bambini diabetici i quali sono sempre più numerosi. Grazie a questo piccolo dispositivo, il dolore e lo stress relativi alle iniezioni sono molto più rari e questo migliora il trattamento.

  Al contrario degli altri metodi di trattamento, l’utilizzo dell’i-port non pesa sull’attività fisica o sociale dei malati di diabete. Di conseguenza coloro che sono affetti da questa malattia possono praticare qualsiasi sport senza la paura di dolorose iniezioni dopo ogni pasto.

 

 

Benessere senza prescrizione medica. L’i-port è disponibile sia in Polonia che in tutta l’Unione Europea e non è necessaria la prescrizione medica per acquistarlo. Comunque, per la sicurezza dei pazienti, è caldamente raccomandato un consulto medico e la lettura della guida per l’utente prima di procedere all’acquisto. Le istruzioni per l’uso sono molto semplici e  possono essere trovate presso il seguente sito internet www.mondaymedical.it . L’i-port è fabbricato da Patton Medical Devices. La compagnia è stata fondata da Catherine “KK” Patton, tre anni dopo che le fu diagnosticato un diabete di tipo 1 durante la gravidanza del suo primo genito. Come a molte persone con diabete tipo 1, a Catherine fu presentata la terapia a base di iniezioni di insulina. Con il passare del tempo Catherine si stancò di dover forare la propria pelle ogni qualvolta avesse bisogno dell’insulina. Le molteplici iniezioni quotidiane le causavano spesso dei lividi sulla pelle e di conseguenza si è trovata molte volte nelle condizioni di saltare dei pasti allo scopo di evitare le successive iniezioni. Avendo realizzato il bisogno di venire incontro alle proprie necessità, Catherine decise di creare un dispositivo che avesse un impatto minimo sulla sua vita quotidiana. Di conseguenza si è impegnata a trasformare la sua idea in realtà e nel febbraio del 2004 ha fondato Patton Medical Devices con l’obiettivo di presentare la sua soluzione alla comunità dei diabetici. Patton Medical Devices è situata ad Austin, Texas, USA.

 

 

 

Sommario – le caratteristiche più importanti dell’i-port

1.       Per somministrare l’insulina, i pazienti hanno bisogno di una sola puntura ogni tre giorni.

2.       È possibile effettuare iniezioni aggiuntive e correttive attorno alle ore dei pasti senza il bisogno di forare nuovamente la pelle e dello stress relativo alla puntura.

3.       C’è una maggiore diligenza dei pazienti nel seguire la terapia, infatti non ci sono ragioni per posticipare un’iniezione necessaria, non c’è dolore.

4.       C’è una significativa riduzione dell’impatto che le iniezioni hanno sull’attività fisica e sociale.



Guido Lo Torto

TEL: 199 442 010

EMAIL: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


L’i-port è un marchio registrato di Patton Medical Devices, Austin, Texas.