Home » Primo piano » E' morto Egidio Archero
 
E' morto Egidio Archero PDF Stampa E-mail
Giovedì 15 Ottobre 2015 10:11

Oggi alle 17,40  (ora della c.d. morte cerebrale) a Roma, dove era ricoverato, è mancato Egidio Archero..

Personalità di primo piano nel mondo del Volontariato Socio Sanitario, Presidente nazionale dell’Associazione diabetici, Archero fu tra i primi, sul finire degli Anni Ottanta, a concorrere alla costituzione a Vercelli del Centro di Diabetologia, con la Dottoressa Vincenzina  Ferrari ed il Dott. Mauro Aguggia.

Capì tra i primi che  il diabete è una malattia sociale e che l’attività di contrasto alla malattia si attua in primo luogo con una prevenzione efficace, l’educazione alimentare, la promozione di nuovi e diversi stili di vita, la diagnosi precoce.

Soprattutto seppe proporre e poi attuare modalità di rapporto costruttivo tra il Volontariato e la Struttura Sanitaria pubblica, attività imperniata su interventi di sensibilizzazione ed informazione sociale.

In breve divenne un punto di riferimento del movimento di volontariato a livello nazionale, assumendo incarichi sempre più importanti nel mondo associativo.

Ad Olcenengo, di dove era originario, fu Sindaco e poi a Vercelli Consigliere Comunale eletto nelle fila del Partito Democratico, Presidente stimatissimo della Prima Commissione Consiliare, quella che ha competenza sul Bilancio.

Nei giorni scorsi, mentre si trovava a Roma per impegni legati all’Associazione diabetici, era stato investito da un taxi mentre attraversava la strada, sulle strisce.

Ricoverato immediatamente, è subito parso chiaro che le sue condizioni fossero disperate.

Alla Famiglia le più sentite condoglianze di VercelliOggi.it