Home » Primo piano » In Campania solo una persona con diabete su 4 è soddisfatta del rapporto con il medico
 
In Campania solo una persona con diabete su 4 è soddisfatta del rapporto con il medico PDF Stampa E-mail
Venerdì 08 Aprile 2016 05:10

Il viaggio nell’Italia che innova sul diabete fa tappa a Napoli

Il “Diabetico Guida”, tra i 5 progetti finalisti di #5innovazioni, aiuta le persone con diabete a gestire meglio la patologia. Il 31 marzo, presso il coworking 137A di Napoli, il racconto di questa e altre storie di innovazione, comunità e salute.

Napoli, 31 marzo 2016 – In Campania solo una persona con diabete su 4 è realmente soddisfatta del rapporto con il medico nella gestione della sua patologia e il 14% ne dà una valutazione critica. I dati emergono dalle anticipazioni di una ricerca in corso realizzata da GfK su diabete e qualità di vita che ha coinvolto 500 persone con diabete in tutta Italia. Il diabetologo è il medico di riferimento per l’88% dei pazienti campani e nella quasi totalità di casi è uno specialista che lavora presso il SSN. Il 17% dei pazienti non riesce ad avere un’aderenza ottimale alla terapia: dimentica 1 o 2 volte alla settimana di fare la terapia e solo il 34% fa l’autocontrollo correttamente. Sono ampie le aree di insoddisfazione e di criticità: difficoltà nel seguire la dieta, mantenere la forma fisica e tenere sotto controllo la glicemia, oltre al timore di ipoglicemie. Difficile seguire anche l’autocontrollo giornaliero.

 

Chi è il “Diabetico Guida”

Per rispondere a queste necessità, a Napoli è nato il progetto “Diabetico Guida", promosso dall’associazione GIDA Onlus. Una persona con diabete particolarmente esperta in grado di insegnare la capacità di autogestire la condizione per accettarla e viverla attivamente attraverso una preparazione specifica che comporti conoscenze, comportamenti e atteggiamenti consapevoli. Il “Diabetico Guida” nasce da un percorso di formazione e di verifica. E per chi la supera c’è l’attestato di partecipazione al Corso di Formazione per Diabetico Guida, un riconoscimento che consente di educare e addestrare altre persone con diabete per diventare il loro supporto concreto e un reale punto di riferimento.

Guarda il video: https://www.youtube.com/watch?v=0yMgalgFWgg

 

Istituzioni, associazioni, esperti e startup: appuntamento a Napoli

Dopo la tappa di Milano, #5innovazioni si è spostato a Napoli, al coworking 137A, per conoscere meglio il progetto “Diabetico Guida” e altre storie di innovazione e salute nate in Campania.  Erano presenti:

 

  • Antonio Postiglione, Direttore Generale Tutela della Salute, regione Campania
  • Arturo Romano, Gabinetto di Presidenza della giunta regionale
  • Michele Schiano Di Visconti, già Presidente V Commissione Sanità Regione Campania

 

  • Fabiana Anastasio, Presidente GIDA Onlus, Consigliere Nazionale FAND, Presidente Coordinamento Associazioni Pazienti Regione Campania
  • Mariano Agrusta, Direttore Scuola di Formazione Nazionale AMD
  • Eugenio De Feo, Diabetologo
  • Sandro Gentile, Professore Ordinario di Diabetologia Università Federico II, Napoli

 

  • Delia Picone, Docente di Chimica Generale Università Federico II di Napoli e coordinatrice del progetto iSweetch
  • Gianluigi Franci (Epi-C)
  • Alessio Liguori (Young Leaders IDF)
  • Antonio Prigiobbo (NaStartup)


Il viaggio di #5innovazioni

#5innovazioni è un progetto sostenuto da Sanofi con l’obiettivo di far emergere le realtà delle eccellenze regionali che nel nostro Paese promuovono processi innovativi nell’ambito della prevenzione, cura e gestione del diabete. Dopo la tappa di Milano e Napoli, il viaggio prosegue per presentare gli altri progetti finalisti: a Perugia il 7 aprile, Bari il 21 aprile e Cagliari il 10 maggio. La premiazione del vincitore si svolgerà a Roma il 19 maggio.

 

 

L’impegno di Sanofi per le persone con diabete

 

Con oltre 90 anni di esperienza in questo ambito, Sanofi agisce su più fronti per migliorare la qualità della vita delle persone con diabete. Il Gruppo ha adottato un approccio integrato e personalizzato nella gestione di questa patologia, sviluppando un portafoglio di soluzioni ampio e differenziato che va dall’insulina e suoi analoghi ai farmaci antidiabetici orali, dai dispositivi per la somministrazione agli strumenti di automonitoraggio della glicemia applicati alla telefonia mobile, che consentono di comunicare direttamente con il medico curante.

 

Sanofi Italia  - www.sanofi.it @SanofiIT

Per informazioni:

Alice Manfredini, ufficio stampa Sanofi - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. –  366 6727323

Matteo Bertone, ufficio stampa Sanofi – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. – 334 6250947