Home » Primo piano » I vaccini sono assolutamente irrinunciabili
 
I vaccini sono assolutamente irrinunciabili PDF Stampa E-mail
Domenica 12 Agosto 2018 13:22

Anzi dovrebbero esserci MOLTE PIÙ VACCINAZIONI.

Nelle persone con diabete in particolare (ma non solo) dovrebbe esserci copertura totale non solo coi classici vaccini polivalenti dei primi anni di vita (i 10 attualmente obbligatori) ma anche con i vaccini contro influenza, epatite A e B, pneumococco, herpes zoster, meningococco, papilloma virus. E tutto quello che verrà reso disponibile in futuro. Forse recuperando qualcosa di ormai dimenticato ma che potrebbe riaffiorare in maniera significativa come la tubercolosi.

Le persone con diabete sono più suscettibili alle infezioni e possono avere infezioni più gravi. Le infezioni sono motivo di scompenso del diabete, con quello che ne può conseguire.
Le infezioni sono una significativa causa di morte nel diabete, soprattutto fra gli anziani o le persone con pluripatologia.

Tutte le infezioni andrebbero evitate vaccinandosi. Quando si ha il diabete, quando si vogliono proteggere i propri cari con la malattia e quando si vuole operare per il bene comune. Bene comune è quella cosa di cui tanti parlano ma di cui gran parte delle persone si disinteressano.

Insieme ai disinfettanti, agli antibiotici e chemioterapici e all’insulina, sono proprio i vaccini che hanno drasticamente cambiato la storia dell’umanità. Credo sia talmente lampante che discuterne non ha proprio senso.

Tutti i vaccini sono importanti. E non solo per proteggere se stessi ma soprattutto per non causare danni agli altri. Il diritto a non curare se stessi c’è ed è sancito dalla costituzione ma il diritto di causare il male ad altri non c’è. E il ministero della salute ha anche il compito di impedire che qualcuno faccia del male ad altri diffondendo malattie che possono essere ridotte o azzerate coi vaccini.

Chi potrebbe essere mai contento di ammalarsi perché non si è vaccinato? Bisognerebbe essere deficienti. E chi potrebbe mai tollerare di essere contagiato da qualcuno che non si è vaccinato? Solo un idiota. E chi potrebbe mai accettare che un proprio caro, diabetico, muoia per un diabete scompensatosi a causa di una infezione che non ci sarebbe stata con una vaccinazione? 
Potrei scrivere per ore su questo tema ma credo basti. Non ho fatto un video perché a parlarne mi va il sangue alla testa.

Spero che tutte le persone di buon senso la smettano di considerare i vaccini un terreno di scontro politico. Non scrivo ideologico perché sarebbe nobilitarlo. L’ideologia è altro.
Sui vaccini non c’è nulla di ideologico ma solo da fare le cose normali, basate su quello che tutti sanno: senza vaccini muoiono le persone.

Vogliamo che muoiano?

 

Prof. Enzo Bonora

Direttore UOC Endocrinologia, Diabetologia e Malattie del Metabolismo 
Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona