Home » Ricerca » JDRF supporta il DRI di Milano per un milione di dollari
 
JDRF supporta il DRI di Milano per un milione di dollari PDF Stampa E-mail
Venerdì 21 Dicembre 2018 16:18

Due sono i progetti presentati dal Diabetes Research Institute di Milano che nell’ultima settimana hanno avuto l’approvazione e il supporto da parte della Juvenile Diabetes Research Foundation (JDRF) per un finanziamento totale di oltre un milione di dollari.

Il primo, ECIT Islets for Basic Research (PI Lorenzo Piemonti), è un programma di sostegno per la ricerca in Europa sulla fisiopatologia delle isole pancreatiche che aiuterà a comprendere i meccanismi che causano il diabete. Il programma coinvolge 4 centri: il San Raffaele Diabetes Research Institute (Milano, Italia), l’ Hôpitaux Universitaires de Genève, (Geneve,Svizzera), l’ Uppsala University Hospital (Uppsala, Svezia) e il Centre Hospitalier Universitaire de Lille (Lille, Francia); ed è coordinato dal DRI di Milano.

Il secondo, Targeting GLUT1 to control autoreactive T cell activation post islet transplant (PI Paolo Monti), è un progetto monocentrico che propone un approccio innovative per il controllo della risposta autoimmune utilizzano come bersaglio un trasportatore del glucosio denominato GLUT1.

“E’ un riconoscimento molto importante per la nostra ricerca – spiega Lorenzo Piemonti Direttore del DRI di Milano – JDRF è l’agenzia internazionale più importante per il finanziamento della ricerca sul diabete di tipo 1. I criteri di selezione dei progetti sono molto restrittivi e soprattutto competitivi con il resto dei ricercatori in tutto il mondo. La fiducia che JDRF ci ha dato conferma in modo indipendente la qualità della ricerca che stiamo svolgendo presso il DRI di Milano. Inoltre -conclude Piemonti – JDRF è una fondazione nata e sostenuta dalle persone affette dal diabete di tipo 1 e dai loro familiari negli Stati Uniti. Ci sentiamo onorati della loro fiducia nella ricerca italiana per contribuire a trovare una cura di questa malattia”.

da DRI San Raffaele